Rivoli: tassa rifiuti, le richieste di agevolazione entro il 31 maggio La tassa verrà ridotta del 95% per i cittadini con Isee inferiore a 5mila euro

alberghina sopra

RIVOLI – L’istanza potrà essere presentata direttamente allo Sportello Polifunzionale del Comune di Rivoli, in corso Francia 98, previo appuntamento da prenotare telefonicamente. La Città di Rivoli rende noto come l’istanza di riduzione per ottenere le agevolazioni sulla Tari, la Tassa rifiuti, dovranno pervenire entro il prossimo 31 maggio 2021. La tassa verrà ridotta del 95% per i cittadini con Isee inferiore a 5mila euro; del 70% con Isee tra 5.001 euro e 8mila euro; del 50% per Isee tra 8.001 euro e 15mila euro. L’istanza potrà essere presentata direttamente allo Sportello Polifunzionale del Comune di Rivoli, in corso Francia 98, previo appuntamento da prenotare telefonicamente ai numeri 011-9511910; 011-9511912 o 011-9511913, od indirizzando la modulistica alla pec comune.rivoli.to@legalmail.it.

A RIVOLI

Ulteriori riduzioni tariffarie possono essere reperite sul Regolamento Comunale per l’applicazione della Tari, consultabile sul sito internet della città. La tassa sui rifiuti (TARI) è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi. La TARI è stata introdotta, a decorrere dal 2014, dalla legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità per il 2014) quale tributo facente parte, insieme all’imposta municipale propria (IMU) e al tributo per i servizi indivisibili (TASI), dell’imposta unica comunale (IUC). Dal 2014, pertanto, la TARI ha sostituito il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES), che è stato vigente per il solo anno 2013 e che, a sua volta, aveva preso il posto di tutti i precedenti prelievi relativi alla gestione dei rifiuti, sia di natura patrimoniale sia di natura tributaria (TARSU, TIA1, TIA2). La legge 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio per il 2020) ha successivamente abolito, a decorrere dall’anno 2020, la IUC e – tra i tributi che la costituivano – la TASI.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Condove. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.

gesim