Crea sito

Rivoli: il legame tra educatrici e bimbi degli asili nido prosegue sul web Laura Adduce: "Iniziativa necessaria a sostegno dei nostri bambini"

Alberghina

RIVOLI – La rapida diffusione del Coronavirus causato la chiusura repentina del servizio asili nido di Rivoli. Nelle famiglie prevale il senso d’incertezza, la paura che i loro bimbi possano soffrire per la mancanza di routine consolidate e per la limitazione dei contatti sociali, anche i più vicini come i nonni e gli zii. Altro motivo d’ansia è dovuta all’assenza dei compagni del nido e alla permanenza forzata negli spazi di casa che non sempre sono di dimensioni adeguate e che comunque non possono sostituire in nessun caso gli spazi-nido o i giochi all’aperto. La nuova situazione ha costretto alcune mamme a lasciare il lavoro, altre hanno dovuto trasferirsi in case diverse, perché il compagno lavorando in campo sanitario comportava un rischio per la famiglia. Altre mamme lavorano loro stesse in ospedale e devono conciliare i turni con la casa e i bimbi. Le criticità sono diverse, ma mai assenti in un momento così complesso.

L’ASSESSORE

L’Assessore agli Asili Nido Laura Adduce spiega. “Iniziativa necessaria a sostegno dei nostri bambini e delle nostre famiglie. Anche se i nostri nidi comunali sono chiusi a causa dell’Emergenza Sanitaria. E’ per noi molto importante supportare le famiglie, soprattutto in un momento così delicato come questo. Le nostre educatrici stanno svolgendo un ottimo lavoro educativo e di sostegno da casa. Permesso grazie agli strumenti informatici che permettono di fare videochiamate e di rimanere sempre in contatto con le famiglie. Ci tenevo nel pubblicare una lettera scritta dalle nostre educatrici, una lettera scritta davvero con il cuore.

LE EDUCATRICI

Spiegano le educatrici degli asili nido di Rivoli. “Per questo pensiamo non si debba perdere l’opportunità, con i bimbi e le loro famiglie, di tenere vivo il legame prezioso e profondo che abbiamo costruito insieme. Per i bimbi può essere importante avere un contatto con noi e in tal senso stiamo mettendo in campo diverse iniziative. Queste per garantire questo ponte tra noi e loro. Contatti telefonici, WhatsApp, e-mail o altre forme scelte dai gruppi di sezione. Al fine di poter far pervenire alle famiglie canzoni, racconti di fiabe. Poi suggerimenti di attività oltre ad un supporto su temi educativi e non ultimo, consentire uno scambio affettivo. In questo modo continueremo a mantenere vivo un legame che si è interrotto così bruscamente. Il nostro messaggio per tutti è il seguente”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!