Bussoleno, lavori importanti sul ponte di ferro e sul Rio Moletta "La volontà di tutti sarà far durare questo disguido il minor tempo possibile"

Bussoleno ponte

BUSSOLENO – Proseguono i lavori al ponte di ferro di Bussoleno. Ci sarà una nuova viabilità per permetter i lavori per gli interventi di miglioramento e quelli di messa in sicurezza. Ci sono novità riguardo alla chiusura del ponte e la natura degli interventi previsti. I lavori si possono sommariamente suddividere in due parti. La prima è il marciapiede del ponte; la seconda è la soletta sul Rio Moletta. Da anni sia il marciapiede che la copertura carrabile del rio meritavano un intervento. Per quanto riguarda il marciapiede l’amministrazione è stata costretta ad operare un intervento “radicale” andando a scoprire il cavidotto sottostante portando a “nudo” le tubazioni.

LAVORI IMPORTANTI SUL PONTE

Da lì si è proceduto alla nuova costruzione della struttura del cavidotto in calcestruzzo altamente resistente interrompendolo con opportuni giunti di dilatazione. Nelle prossime settimane il tutto verrà ultimato con la posa di un nuovo rivestimento in pietra rendendo comunque già utilizzabile il ponte durante le future lavorazioni. Per quanto riguarda il solaio sul Rio Moletta invece la situazione è più critica e la soluzione più impegnativa. Dagli ultimi sopralluoghi effettuati gli uffici comunali hanno ritenuto di revocare la carrabilità del ponte. Si delimiterà dunque l’area nei prossimi giorni con una conseguente difficoltà per i veicoli nell’intersezione con la Strada Statale 25 su via Traforo.

Bussoleno Rio

Spiega l’assessore Francesco Richetto. “Il restringimento della carreggiata ci ha portati dunque a modificare il senso di marcia consentendo il solo transito sul tratto interessato nella sola direzione da via Traforo verso via Trattenero. In questo caso, come sempre d’altronde, la sicurezza prima della comodità. Nei prossimi mesi dunque l’impegno sarà per il reperimento delle risorse necessarie a progettare e ricostruire il passaggio sul Rio ripristinando spazio e agibilità all’incrocio. La volontà di tutti sarà far durare questo disguido il minor tempo possibile“.