Prorogata la scadenza per la consegna della documentazione relativa alle vaccinazioni. Nella Regione Piemonte ci sarà tempo fino al 30 marzo

E’ stata prorogata la scadenza per la consegna della documentazione relativa alle vaccinazioni, i genitori degli alunni della Regione Piemonte avranno tempo fino al 30 marzo per presentare alle scuole la documentazione che attesta l’avvenuta vaccinazione per i bambini e i ragazzi fino a 16 anni o, in alternativa, la richiesta di vaccinazione presso l‘Asl di riferimento.

Il Piemonte rientra nelle regioni italiane maggiormente virtuose, in quanto già dotata di un’anagrafe vaccinale, nonostante 40 mila alunni non siano ancora in regola. I ministeri della Salute e dell’Istruzione, hanno concesso, solo in queste regioni, una proroga della scadenza fissata originariamente al 10 marzo ed emesso una circolare con le direttive.

Saranno le Asl a fornire alle scuole gli elenchi delle avvenute vaccinazioni, degli eventuali esoneri o dei mancati adempimenti. Le scuole, entro martedì 20 marzo, dovranno inviare una comunicazione alle famiglie inadempienti, invitandole a mettersi in regola entro altri 10 giorni dalla ricezione.

Le scuole trasmetteranno poi tutta la documentazione alle Asl entro il 30 aprile.