Precipita una cabina della funivia Stresa-Mottarone: nove le vittime accertate Sul posto sono presenti squadre dei Vigili del Fuoco e del Soccorso Alpino

STRESA – Precipita una cabina della funivia Stresa-Mottarone: nove le vittime accertate. Gravissimo incidente questa mattina: le squadre di soccorso sono ancora al lavoro. Tre feriti in codice rosso, tra cui due bambini portati a Torino con l’eliambulanza. Tragedia sul lago Maggiore. Una cabina della funivia che collega Stresa con il Mottarone è precipitata questa mattina. Il bilancio delle vittime, in un primo tempo fermo a quattro, e presto salito a otto e adesso a nove. Sul posto sono presenti squadre dei vigili del fuoco e del soccorso alpino. Nella cabina ci sarebbero state undici persone. Tre i feriti in codice rosso, tra cui due bambini di 9 e 5 anni portati con le eliambulanze all’Ospedale Santa Margherita di Torino.

LA PRIMA RICOSTRUZIONE

La fune dell’impianto ha ceduto quando la cabina era quasi arrivata alla vetta, in uno dei punti più alti del percorso. Le squadre di soccorso sono ancora al lavoro. La funivia era stata chiusa nel 2014 per una revisione generale e aveva riaperto due anni dopo, al termine dei lavori costati 4 milioni di euro. Al momento sono in corso gli interventi delle squadre di soccorso. Dal Piazzale Lido, in frazione Carciano di Stresa, in riva al lago di fronte all’Isola Bella, la funivia con un tragitto della durata di 20 minuti, raggiunge quota 1491 metri. Chiusa nel 2014 per garantirne una revisione generale, il 13 agosto 2016 è stata inaugurata la riapertura.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.