Crea sito

Pasquetta da Avigliana alle Valli di Lanzo con la Commissione Interregionale Tutela Ambiente Montano La Baita del CAI di Lanzo che è un alpeggio ben ristrutturato posto in panoramica posizione

di LODOVICO MARCHISIO

AVIGLIANA – Lunedì di Pasquetta 22 aprile vengo invitato dall’amico e attuale presidente del CAI di Lanzo Ivo Reano, alla festa nella loro Baita Sociale con pranzo allestito dai soci e dalle loro ottime cuoche, che han servito ogni ben di Dio ai quasi 40 soci convenuti. Inoltre, conoscendo il mio attuale stato di salute, Ivo a cui mi lega oltre che una bella amicizia, anche tre anni di lavoro insieme svolti nella precedente CITAM (Commissione Interregionale Tutela Ambiente Montano), ha voluto condurmi con il figlio Daniele e l’amico Bruno Visca (webmaster della sezione), alla sovrastante cima del Monte Ciucrin (1520 m) che si raggiunge dalla Baita in meno di un’ora, risalendo al colletto che dà accesso a questa struttura sottostante il colle e da qui per l’ampia cresta che diventa più esile e rocciosa in prossimità della cima, sormontata da un ripetitore.

UNA GIORNATA IN MONTAGNA

Desidero ringraziare gli amici del CAI di Lanzo per l’accoglienza ricevuta e anche per avermi condotto su questa sommità, perché è un primo ma fondamentale passo per ritrovare fiducia in me stesso e grazie a loro questo si è avverato. Ora spendo due parole in più per la Baita del CAI di Lanzo che è un alpeggio ben ristrutturato posto in panoramica posizione a circa 1400 metri di quota, sullo spartiacque Valle del Tesso – Val Grande di Lanzo, in località San Giacomo di Moia immerso completamente nel verde. La struttura, chiamata Baita Sociale San Giacomo è suddivisa in due alloggi autosufficienti, dispone di 20 posti letto, servizi autonomi con doccia, illuminazione con pannelli solari ed è riservata per soggiorni settimanali di famiglie di soci CAI. La strada di accesso è chiusa al traffico e occorre chiedere l’autorizzazione e le chiavi al CAI di Lanzo.