Partigiani della Valsusa: il ricordo del giuramento del Garda a San Giorio L'8 dicembre è una data significativa per la resistenza valsusina

SAN GIORIO – La celebrazione del Giuramento del Garda dei partigiani della Valsusa non ha avuto luogo nella borgata per la forte nevicata, ma ha raccolto la presenza delle amministrazioni comunali a San Giorio. Il sindaco Danilo Bar ha ricordato la prontezza e il coraggio dei giovani che hanno voluto giurare per un impegno di difesa della libertà da ogni nemico, interno ed esterno. Il sindaco di Bussoleno Bruna Consolini ha sottolineato che occorre mantenere un contatto diretto con i luoghi della Resistenza. E’ tornata così dopo le restrizioni contro il Covid, l’annuale celebrazione per ricordare il 78° anniversario del giuramento in frazione Garda a San Giorio. L‘8 dicembre è una data significativa per la resistenza in Valsusa. Rappresenta infatti il giorno in cui, dopo mesi di attentati e sabotaggi perpetrati ai danni dei tedeschi in più punti della valle di Susa, i partigiani della Valsusa dettero ufficialmente vita ad un coordinamento delle azioni per contrastare il nazi-fascismo, con un giuramento avvenuto in frazione Garda a San Giorio.

garda 2

LA STORIA

L’8 dicembre 1943 le bande di Carli e Fontan si ritrovano in frazione Martinetti e di qui salgono alla frazione Garda. Venne prestato giuramento di lottare senza tregua e con tutte le forze contro i nemici interni ed esterni della Patria. Destino vuole che lo stesso 8 dicembre a Monte Lungo, presso Cassino, il risorto Esercito Italiano con il 1° Raggruppamento Motorizzato abbia avuto il battesimo del fuoco. Don Francesco Foglia, parroco del Moncenisio, celebrò la messa al campo assistito da Bruno Vota, laico impegnato nell’Azione Cattolica. ra i protagonisti della cerimonia, figurano molti nomi noti delle cronache partigiane dell’epoca.

I PROTAGONISTI

Tra i tanti ricordiamo Egidio Liberti di Milano, generale della Nato a Parigi, appena scampato all’agguato del 27 novembre a Caprie in cui persero la vita Felice Cima, Marcello Albertazzi e Camillo Altieri, il tenente Giancarlo Ratti, Paolo Gobetti, l’ingegner Sergio Bellone, Pietro Ravetto, Rinaldo Bellando, i fratelli Adolfo e Giordano Velino e Ugo Berga.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.