Oulx: presso il Centro Commerciale Le Baite momento informativo con i Carabinieri per la campagna contro la violenza sulle donne Carabinieri e Gendarmeria francese allo stand della sicurezza

OULX – Presso il Centro Commerciale Le Baite di Oulx: momento informativo con i Carabinieri campagna contro la violenza sulle donne.

I CARABINIERI PER IL 25 NOVEMBRE

Si svolgerà a Oulx venerdì 25 novembre l’incontro con la popolazione e l’Arma dei Carabinieri e la gendarmeria francese, nell’ambito della campagna contro la violenza sulle donne. Nella Giornata internazionale della lotta alla violenza contro le donne, viene rilanciata la campagna permanente dell’Arma per contrastare il fenomeno e prevenire i femminicidi. Sono state perfezionate le procedure sia del “pronto intervento” che quelle investigative ma, soprattutto, si è agito sul piano della “prevenzione”, dove si gioca la partita contro il femminicidio, in primis con lo strumento dell’ammonimento dei Carabinieri, che i dati testimoniano essere estremamente efficace perché evita che i comportamenti violenti si ripetano, bloccando il “ciclo della violenza”, ed evitando che esso possa sfociare, in casi estremi, nella fisica soppressione della donna.

ANCHE I FURTI AL CENTRO DELL’ATTIVITÀ DELL’ARMA

In questi giorni in tutta la Valsusa è anche attiva la campagna di prevenzione contro i furti. Ecco alcuni consigli. In caso dubbio, non consentire l’accesso ad estranei in casa, non consegnare mai denaro e segnalare l’accaduto al 112 possibilmente con un apparecchio telefonico diverso da quello su cui è giunta la telefonata dei truffatori oppure, qualora questo non fosse possibile, rivolgersi a familiari, vicini di casa o ad altre persone di fiducia. Di norma le aziende (luce, gas, telefonia, ecc) preannunciano il loro arrivo tramite avvisi condominiali perciò, in assenza di appuntamenti, non aprire a nessun incaricato e se proprio dovete farlo chiedete prima conferma all’ente da cui dipendono oppure ai numeri di emergenza. Gli interventi a domicilio per mettere a segno truffe, vengono annunciati anche telefonicamente da persone che chiedono un appuntamento per poter entrare in casa e fare dei controlli.

FUORI DALLA BANCA O DALLE POSTE

Se venite fermati dopo aver prelevato denaro in banca o all’ufficio postale, non consegnate a nessuno le vostre banconote, generalmente il truffatore ve le riconsegnerà, ma “false”. Se qualcuno si avvicina per strada chiedendo di pagare un debito di un parente o se al telefono annunciano incidenti capitati a parenti o multe da pagare, non consegnate per nessun motivo denaro ma chiedete aiuto. Lo stesso vale se qualcuno vi invita a pagare un pacco che ha ordinato vostro figlio.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.