Meteo Piemonte: ottobrata a inizio settimana, poi modesto peggioramento Un progressivo calo termico determinato anche dalla maggior nuvolosità

TORINO – Meteo Piemonte: ottobrata a inizio settimana, poi modesto peggioramento. Tra Lunedì e Martedì l’espansione di un promontorio anticiclonico di matrice subtropicale determinerà condizioni di tempo stabile, salvo velature in transito Martedì. Ma richiamerà aria molto mite che porterà lo zero termico localmente fin verso i 4000 metri di quota. Temperature comunque in aumento anche in pianura, specie le massime con punte intorno ai 20°C. Tra Mercoledì pomeriggio/sera e Giovedì la graduale ritirata verso Sud dell’alta pressione favorirà la discesa di una depressione nord atlantica verso l’Europa centrale che in questa prima fase richiamerà correnti umide da sudovest. Determineranno un aumento della copertura nuvolosa, più compatta sulle pianure orientali.

Nella giornata di Giovedì sembra possibile qualche pioggia tra Alto Piemonte e al confine con la Liguria. Venerdì probabile ingresso della saccatura nordatlantica ma che non dovrebbe avere grossi effetti in termini di precipitazioni sul Piemonte che probabilmente rimarrà sottovento (da confermare). Temperature: dopo la fase molto mite di inizio settimana, da Giovedì assisteremo a un progressivo calo termico determinato anche dalla maggior nuvolosità con valori che si riporteranno vicini alle medie stagionali. L’aggiornamento da Centro Meteo Piemonte CMP. Pagina di meteorologia del Piemonte. Previsioni e segnalazioni in tempo reale 24 ore su 24.

LA METEOROLOGIA

La meteorologia, letteralmente “studio dei fenomeni celesti”, è il ramo delle scienze dell’atmosfera e della Terra che studia i fenomeni fisici che avvengono nell’atmosfera terrestre (troposfera) e responsabili del tempo atmosferico. Le previsioni meteorologiche si ottengono solitamente dalla seguente procedura:

  • osservazione e misurazione delle variabili atmosferiche (a esempio velocità e direzione del vento, temperatura dell’aria, umidità e pressione atmosferica);
  • trascrizione, studio ed elaborazione dei dati rilevati su carte sinottiche o assimilando i dati attraverso modelli matematici che girano su calcolatori numerici. Dove in quest’ultimo caso viene prodotta la situazione meteorologica di un determinato momento, chiamata analisi;
  • prognosi futura a partire dalle carte sinottiche. Oppure facendo evolvere la condizione iniziale tramite uso dei modelli matematici meteorologici (previsione).

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Meteo Valsusa e Valsangone. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.