Meteo Piemonte: grigio al mattino con residue piogge, ampie schiarite nel pomeriggio

TORINO – Meteo Piemonte: grigio al mattino con residue piogge sul Piemonte meridionale, ampie schiarite nel pomeriggio. Nelle prossime ore il fronte caldo legato alla circolazione di bassa pressione attualmente presente tra la Sardegna e la Corsica determinerà l’estensione di deboli piogge alle pianure a sud del Po, con occasionali pioviggini possibili anche più a nord. Dalle prime ore del mattino assisteremo tuttavia ad una rapida cessazione dei fenomeni, che risulteranno dunque piuttosto esigui se non ancora del tutto assenti come per esempio sull’Alto Piemonte. A metà giornata si faranno invece strada aperture via via più ampie, responsabili del rapido passaggio a condizioni di cielo poco o parzialmente nuvoloso nel corso del pomeriggio, con addensamenti maggiormente compatti limitatamente al settore alpino. Le temperature non subiranno sostanziali variazioni nei valori minimi, mentre aumenteranno sensibilmente in quelli massimi per via del soleggiamento diurno. La ventilazione sarà in prevalenza debole o moderata, tendente a provenire da sud-est.
𝗔𝗩𝗩𝗜𝗦𝗢: Per quanto riguarda la perturbazione prevista per la giornata di sabato sarà ampiamente favorito il settore alpino, specie tra il Canavese e l’Ossola (localmente potrebbero cadere fino a 70-100mm!), mentre sulle pianure, eccetto quelle settentrionali, non vedranno nulla di ché (non più di qualche millimetro). Seguiranno comunque aggiornamenti più dettagliati. L’aggiornamento da Meteo Piemonteprevisioni meteo dettagliate per il Piemonte.

PREVISIONI DEL TEMPO IN PIEMONTE

La meteorologia, letteralmente “studio dei fenomeni celesti”, è il ramo delle scienze dell’atmosfera e della Terra che studia i fenomeni fisici che avvengono nell’atmosfera terrestre (troposfera) e responsabili del tempo atmosferico. Le previsioni meteorologiche si ottengono solitamente dalla seguente procedura:

  • osservazione e misurazione delle variabili atmosferiche (a esempio velocità e direzione del vento, temperatura dell’aria, umidità e pressione atmosferica);
  • trascrizione, studio ed elaborazione dei dati rilevati su carte sinottiche o assimilando i dati attraverso modelli matematici che girano su calcolatori numerici. Dove in quest’ultimo caso viene prodotta la situazione meteorologica di un determinato momento, chiamata analisi;
  • prognosi futura a partire dalle carte sinottiche. Oppure facendo evolvere la condizione iniziale tramite uso dei modelli matematici meteorologici (previsione).

NOTIZIE DELLA VALSUSA, VAL SANGONE E CINTURA DI TORINO

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.