L’ASL To3 truffata con scrivanie, sedie e tavoli non certificati

ospedale rivoli

COLLEGNO – L’ASL To3 truffata con scrivanie, sedie e tavoli non certificati.

L’ASL TRUFFTA CON SEDIE E SCRIVANIE NON CERTIFICATE

Truffa aggravata ai danni dello Stato e frode nelle pubbliche forniture: sequestrati dalla Guardia di Finanza di Torino denaro e beni immobili nei confronti di un’azienda torinese accusata di presentare, in sede di gara, certificazioni di conformità dei beni artefatte inducendo gli enti interessati tra i quali il Politecnico di Torino, il Comune di Torino, l’ASL TO3, la Regione Lazio e l’Università degli Studi  in errore. Ceduti oltre 1.600 beni tra armadi, scrivanie, tavoli e sedie. La Guardia di finanza di Torino ha eseguito il sequestro preventivo di denaro e beni immobili per un valore complessivo di circa 600 mila euro nei confronti di un’azienda torinese operante nel settore della produzione e commercializzazione di mobili e arredi, in relazione ai reati di turbata libertà degli incanti, frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata ai danni dello Stato.

LE INDAGINI

Le indagini, avviate nel dicembre del 2021 dal Nucleo di polizia economico- finanziaria di Torino, hanno riguardato le procedure di gare attivate, mediante il portale MePA, da vari enti della Pubblica amministrazione, dislocati sull’intero territorio nazionale (Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Lazio), per l’approvvigionamento di mobilio destinato ad arredarne gli uffici. Il profitto illecito conseguito attraverso le forniture illegalmente aggiudicate è risultato ammontare complessivamente a circa 600 mila euro ed è scaturito, in particolare, dalla cessione di beni tra armadi, scrivanie, tavoli e sedie al Politecnico di Torino, al Comune di Torino, all’ASL TO3, alla Regione e all’Università.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.