La legge sulle auto d’epoca di interesse storico e collezionistico in Piemonte Le auto certificate sono escluse dai provvedimenti di limitazione del traffico

TORINO – La legge sulle auto d’epoca di interesse storico e collezionistico in Piemonte. Il Consiglio regionale informa che con la legge recentemente approvata, il Piemonte valorizza il segmento turistico dei veicoli di interesse storico e collezionistico. La norma ha infatti lo scopo di valorizzare il patrimonio storico culturale rappresentato dalle auto d’epoca, che costituiscono spesso occasione per raduni e manifestazioni, con un notevole indotto turistico sul territorio. Le auto certificate, che devono avere il riconoscimento di storicità riportato sulla carta di circolazione, sono escluse dai provvedimenti di limitazione del traffico previsti dal Codice della strada e adottati dai sindaci.

COSA PREVEDE LA LEGGE

La legge sulle auto d’epoca in Piemonte in particolare prevede che i veicoli con data d’immatricolazione compresa tra i 20 e i 40 anni siano esclusi dai provvedimenti di limitazione nei giorni festivi e prefestivi. Quelli superiori a 40 anni possono circolare sempre. Dunque i veicoli con data di immatricolazione:

  • Maggiore di 40 anni: sono sempre esclusi dalle limitazioni alla circolazione nei giorni feriali festivi e prefestivi.
  • Tra i 20 e i 40 anni: sono esclusi dalle limitazioni alla circolazione nei giorni festivi e prefestivi.

I Sindaci possono comunque limitarne la circolazione por esigenze di prevenzione dell’inquinamento. Le limitazioni alla circolazione restano per i veicoli adibiti aduso professionale utilizzati nell’esercizio di attività di impresa arti e professioni.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!