Crea sito

Giaglione: le viti della Valsusa potranno resistere alla Flavescenza dorata? Una serata informativa con gli esperti delle Regione Piemonte

Giaglione

GIAGLIONE – Si è svolta, organizzata dal Comune di Giaglione, una serata informativa sulle buone pratiche ed adempimenti relativi alla gestione della fitopatia delle viti. Si tratta della la Flavescenza dorata delle viti. All’incontro hanno partecipato tanti coltivatori amatoriali e i professionisti della vite. Sono stati Luca Cavallo e Ivan Albertini, responsabili del Settore Fitosanitario della Regione Piemonte, ad illustrare il tema legato alla Flavescenza. La flavescenza dorata è una fitoplasmosi appartenente al gruppo dei giallumi della vite. Quindi il nome viene attributo dalla colorazione gialla dorata che assumono le foglie, i tralci ed i grappoli di vitigni a bacca bianca una volta colpiti. Quindi l’agente causale della malattia è un fitoplasma. S’insedia nei tessuti floematici dell’ospite e ne provoca il blocco della linfa elaborata. Inducendo uno squilibrio della attività fisiologiche dalla pianta stessa.

COME SI RICONOSCE

I sintomi della Flavescenza Dorata si riscontrano sulle foglie, sui tralci e sui grappoli. Si osservano in piena estate. Dal mese di luglio si accentuano progressivamente fino alla metà di settembre. Rimane comunque indistinguibile, senza l’analisi di laboratorio, da un altro fitoplasma che colpisce la vite, quello del legno nero. I sintomi possono essere localizzati sui tralci o essere genericamente sull’intera pianta. Le foglie evidenziano anomalie cromatiche su una parte, le nervature o l’intera lamina. Possono assumere frequentemente una forma triangolare con i bordi arrotolati verso il basso. Con un cambiamento anche della consistenza al tatto che diventa cartacea. I tralci rimangono erbacei per la mancata o irregolare lignificazione e presentano spesso pustole oleose alla base. I grappoli possono presentare diversi sintomi. Parziali o totali disseccamenti del rachide oppure un appassimento e cascola degli acini al momento della maturazione. Da ciò si evince il maggior danno economico per il settore vinicolo.

flavescenza dorata

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!