Crea sito

Il norvegese Bugge e l’irlandese Mc Cormack vincono la Challenge Corsa Stellina La corsa da Susa sui sentieri partigiani di Bolaffi

corsa Stellina(foto Stellinarace)

MOMPANTERO – Trent’anni per la corsa Memorial Challenge Stellina sulle montagne della Valsusa. Un compleanno importante, eppure ancora una volta, è una gara che non smette di stupire. Quella del 2018 è infatti l’edizione delle prime volte. Prima vittoria norvegese al maschile con il campione europeo del 2015 di corsa in montagna Johan Bugge, e primo successo irlandese al femminile con Sarah Mc Cormack.

IL PRESIDENTE FIDAL

Per la prima volta il percorso della prova femminile è passato sul luogo della battaglia delle Grange Sevine. Ad attendere gli atleti a testimoniare l’importanza, per il movimento atletica, della disciplina della corsa in montagna e la vicinanza al Challenge Stellina, c’era il presidente FIDAL Alfio Giomi. La gara valsusina è stata riconosciuta dalla IAAF, per la quale si possono aprire importanti scenari futuri, come il ritorno al format originario di una competizione per nazioni in un sano agonismo sportivo e fratellanza come solo lo sport può dare.

corsa Stellina

(foto Carlo Ravetto)

BOLAFFI E BERRUTI

Per il suo impegno nel portare avanti negli anni la Stellina Race con sempre nuovi successi, il presidente del Comitato Organizzatore Livio Berruti. Campione olimpico di Roma 1960. E’ stato insignito insieme al Cavalier Alberto Bolaffi, presidente onorario della Bolaffi SpA e figlio di Giulio Bolaffi, alias Aldo Laghi, della cittadinanza onoraria di Susa. A loro volta Berruti e Bolaffi hanno poi reso omaggio con una premiazione a tutti i sindaci. Susa, Mompantero, Novalesa e Venaus che in questi trent’anni hanno reso possibile la realizzazione della Stellinarace.

LE GARE

Per quanto riguarda la prova internazionale, da segnalare la cerimonia di apertura in Piazza San Giusto a Susa. Le premiazioni si svolgeranno invece il sabato, dopo la conclusione delle gare, in Piazza del Sole, sempre a Susa. Il Castello di Susa sarà invece lo splendido scenario di tutta la manifestazione, sede dell’arrivo della gara. In ambito sportivo, mentre sul territorio come sempre garantiscono il proprio appoggio i comuni di Susa, Mompantero, Novalesa e Venaus. Motore dell’evento, insieme all’Atletica Susa Adriano Aschieris, la Bolaffi SpA.