La 39° Ciclolonga del Sestriere Oltre 300 i ciclisti al via in mattinata da Collegno

SESTRIERE – Diego Piva e Sabrina Gelain si sono aggiudicati la cronoscalata Pragelato-Sestriere, prova inserita all’interno della 39° Ciclolonga del Sestriere disputatasi domenica 11 settembre 2016. Oltre 300 i ciclisti al via in mattinata da Collegno in rappresentanza di 50 società sportive. Diego Piva ha percorso gli 11 km di salita (dalla piazza del Municipio di Pragelato al traguardo posizionato in prossimità della rotonda di ingresso a Sestriere) fermando il cronometro sul tempo di 24’57’’ mentre il miglior crono femminile è stato quello di Sabrina Gelain in 35’51’’. La prova regionale di Gran Fondo e Medio Fondo Cicloturismo è stata organizzata dall’Asd Borgonuovo di Collegno. La Ciclolonga ha proposto, oltre alla cronoscalata individuale, tre diverse sfide a squadre: la Gran Fondo Collegno-Sestriere-Collegno di 186,3 Km; la Medio Fondo Collegno-Pinerolo-Sestriere di 93,2 Km; la Cicloturistica di Medio Fondo Collegno-Susa-Collegno di 93,2 Km.

Sestriere è un comune italiano di 929 abitanti della città metropolitana di Torino, in Piemonte. Con i suoi 2035 metri è il comune più alto d’Italia, se l’altitudine si riferisce all’altezza sul livello del mare della casa comunale. Si trova sul colle omonimo che mette in comunicazione la Val Chisone e la Valsusa. Il Sestriere è dominato a nordovest dal monte Fraiteve a sudest dal monte Sises, dalla Punta Rognosa di Sestriere e dal monte Motta. I nuclei abitativi sono Sestriere Colle. Sulla linea di displuvio, Sestriere Borgata, nella valle del Chisone, Champlas du Col e Champlas Janvier, in quella di Susa.

LA STORIA

Le origini del paese sono molto recenti: il comune sorse infatti per regio decreto il 18 ottobre 1934 su terreni della frazione Sauze di Cesana, separata dal comune di Cesana, dell’ex comune di Champlas du Col, che diventò frazione, e della frazione Borgata, separata dal comune di Pragelato. A partire dal 1930 Giovanni Agnelli, il fondatore della FIAT, che aveva acquistato per 40 centesimi al metro quadrato i terreni, fece costruire, su progetto di Vittorio Bonadè Bottino, due alberghi, che seguono i temi del Razionalismo italiano dell’epoca, tre funivie, costruite dall’impresa tedesca Adolf Bleichert & Co di Lipsia e dirette ai monti Sises, Banchetta e Fraiteve. La vita amministrativa del nuovo comune iniziò il 1° gennaio 1935. Fu ideato lo stemma, una banda nera ed una verde ed in mezzo un paio di sci a rappresentare la vocazione di stazione invernale di Sestriere, e il primo podestà fu Paolo Frà.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale You Tube L’Agenda.