Impronte d’Africa ad Almese per i ragazzi richiedenti asilo Molti gli incontri e le iniziative che hanno coinvolti questi ragazzi

ALMESE –  Almese per i ragazzi richiedenti asilo. Da venerdì 21 ottobre a sabato 29 ottobre ad Almese il Laboratorio Civico, con il patrocinio del Comune ha organizzato una serie di appuntamenti inseriti nel ciclo Impronte d’Africa. Tracce, Incontri, Spettacoli “migranti” . L’idea di questa iniziativa nasce da persone che hanno deciso di mettersi insieme per fare qualcosa di concreto “con” e “per” i ragazzi richiedenti asilo. Sono ospiti, da oltre un anno e mezzo, nella struttura di via Giorda 6, ad Almese. In tutto questo tempo, infatti, molte sensibilità  diverse si sono attivate. Attraverso il confronto con altre culture, sono nati dei laboratori e delle esperienze singole o collettive. E anche dei momenti di amicizia e spensieratezza, degli incontri buffi e altri commoventi, riflessioni serie, molte risate e attimi liberatori.

LE INIZIATIVE

Quest’estate alcune persone di Laboratorio Civico di Almese hanno deciso di impegnarsi per i richiedenti asilo. Insieme ad altre appartenenti alle associazioni locali  e a “semplici” cittadini hanno dato vita ad un gruppo spontaneo, che per comodità di definizione, si è autodenominato AlmesAfrica. Le iniziative organizzate hanno spaziato, nel corso di quest’anno e mezzo, tra attività artistiche quali teatro e pittura, partecipazione a mercatini e mostre, accompagnamento e coinvolgimento in attività che hanno come obiettivo l’aggregazione e  l’integrazione, partecipazioni ad attività sportive (volley, calcio, camminate in montagna…) o di carattere culturale.  A tutte queste iniziative hanno partecipato non solo volontari del Laboratorio Civico, ma anche dell’Unitre, appartenenti ad ambiti parrocchiali, singoli cittadini di Almese, ma anche di Rubiana ed Avigliana.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!