Crea sito

Sacra di San Michele: arriva l’associazione culturale I Cavalieri della Sacra di BRUNA BERTOLO

cavalieri della sacra

S.AMBROGIO – Sacra di San Michele: arriva l’associazione culturale I Cavalieri della Sacra. Presentata ufficialmente mercoledì 4 dicembre presso la Sacra di San Michele una nuova Associazione culturale. Si chiamerà “I Cavalieri della Sacra” e che, fin dal suo esordio, non nasconde di nutrire progetti di ampia portata rivolti alla valorizzazione culturale. Ma anche spirituale del monumento simbolo della Regione Piemonte.

A parlare degli obiettivi che “I Cavalieri della Sacra” si pongono sono stati i membri del direttivo della neonata Associazione, presenti all’incontro stampa. Conosciamoli. Presidente sarà l’imprenditore Enrico Valle, vicepresidente Marco Carbone, segretario Vilma Beccaria. Poi tesoriere Ana Maria Idiescu, consulente spirituale il rettore della Sacra don Claudio Papa. Mentre Nino Boeti, da poco libero dai suoi impegni politici presso la Regione Piemonte, porterà la consulenza che gli proviene proprio dalla sua lunga attività istituzionale. Nel consiglio direttivo anche Saverio Scalise. Un grande contributo a tutte le iniziative che verranno realizzate sarà quello fornito da Fulvio Oberto. E’ artista, grande esperto di attività e organizzazione di eventi musicali.

I CAVALIERI DELLA SACRA

Persone di competenze diverse, con percorsi personali altrettanto eterogenei, unite però da un comune grande amore per la Sacra di San Michele. Con l’obiettivo prioritario di creare attorno a questo immenso tesoro d’arte, di fede, di storia della Valle di Susa. Una serie di eventi che attirino l’attenzione di un pubblico molto più ampio di quello che, tradizionalmente, arriva alla Sacra e quindi, sottolinea don Claudio Papa, di aiutare le persone a crescere, sia dal punto di vista culturale che spirituale. Eventi anche molto diversi, proprio per veicolare pubblici eterogenei. Un grande lavoro d’insieme che partirà con un evento previsto per i mesi di maggio/giugno capace di interessare chi ama il mondo dell’auto e  dell’arte.

IL DESIGN

A proporlo un esperto come Marco Carbone che porterà alla Sacra, forte del legame che unisce auto e design alla Valle di Susa, un certo numero di modelli antichi, unici ed esclusivi: “Esemplari particolari, con l’obiettivo di legare i modelli di auto a veri e propri percorsi artistici, in particolare nel periodo che va dal 1920 al 1940”. Sulla scia di “Stelle della Valle”, una serie di iniziative legate al campo musicale che ha ottenuto un grande successo di pubblico e di critica nella passata stagione coinvolgendo numerosi Comuni della zona accanto alla Sacra e alla Regione Piemonte, anche per la prossima estate gli eventi musicali avranno un ruolo importante, sia attraverso concerti che possano avvicinare anche i giovani alla lirica, sia attraverso l’attivazione di un vero e proprio campus musicale.

LA MUSICA

Un mese per giovani coreani e americani, spiega Fulvio Oberto. Avranno la possibilità di lavorare a progetti specifici con grandi nomi e di progettare, anche scenicamente, l’”Elisir d’Amore” e il “Don Giovanni”. Un soggiorno alla Sacra e in alcuni comuni della Valle, Coazze e Valgioie, che sarà anche l’occasione per conoscere il patrimonio enogastronomico, oltre a quello culturale ed artistico. Tra i grandi “sogni”, spiegano don Claudio e Nino Boeti, uno assume una valenza particolare: la creazione di una biblioteca medievale nel monastero ora diroccato per il quale verrà attivato un progetto di recupero, con tempi ovviamente ancora da definire, anche sulla base di finanziamenti ancora da reperire.

L’Associazione affida alla competenza e all’esperienza politica e amministrativa di Vilma Beccaria il ruolo di grande importanza di segretario. L’Associazione naturalmente vuole crescere, nella speranza di coinvolgere molte altre persone per valorizzare questo patrimonio incredibile, dal punto di vista storico, culturale, artistico e spirituale rappresentato dalla Sacra di San Michele.