Gruppo Iren: approvata la proposta di dividendo Il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019

TORINO – L’Assemblea degli Azionisti del Gruppo Iren SpA approva, con un’ampia maggioranza, il Bilancio 2019. La proposta di dividendo pari a 9,25 centesimi di euro per azione. La relazione sulla politica in materia di remunerazione 2020 e sui compensi corrisposti nel 2019 ed il nuovo piano di acquisto azioni proprie. Sono stati approvati con ampia maggioranza: il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019 di Iren S.p.A. La Relazione sulla gestione e la proposta di destinazione dell’utile di esercizio pari ad Euro 241.413.435,42.  Relazione sulla politica in materia di remunerazione 2020 e sui compensi corrisposti nel 2019. L’Assemblea degli azionisti, con ampia maggioranza, ha approvato la sezione prima della Relazione sulla politica in materia di remunerazione 2020 e sui compensi corrisposti 2019. Espresso voto favorevole sulla “Sezione Seconda” della Relazione sulla politica in materia di remunerazione 2020 e sui compensi corrisposti 2019.

LE AZIONI

Piano di acquisto azioni proprie. L’Assemblea degli Azionisti, grazie al voto favorevole di larga parte degli Azionisti, ha autorizzato il Consiglio di Amministrazione ad acquistare e disporre di azioni proprie di Gruppo Iren S.p.A. Anche in via frazionata. Contestualmente, l’Assemblea degli azionisti ha disposto la revoca, per la parte rimasta ineseguita, della precedente autorizzazione all’acquisto di azioni proprie deliberata dall’Assemblea degli Azionisti in data 5 aprile 2019. I dettagli del nuovo piano di acquisto di azioni proprie sono riportati nella relazione predisposta dal Consiglio di Amministrazione disponibile sul sito internet di Iren S.p.A. www.gruppoiren.it.

LE AZIONI

Alla luce della nuova autorizzazione, il Consiglio di Amministrazione potrà effettuare operazioni di acquisto e di disposizione di azioni proprie. Per un massimo di 65.000.000 di azioni della Società. Pari ad un ventesimo del capitale sociale. Il programma di acquisto di azioni proprie è consentito per diciotto mesi a decorrere dall’odierna delibera assembleare. Il controvalore massimo delle azioni acquistabili nell’ambito del programma di acquisto di azioni proprie. Non potrà essere superiore all’ammontare degli utili distribuibili. E delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio regolarmente approvato.

L’ASSEMBLEA

L’Assemblea ha inoltre definito, secondo quanto proposto dal Consiglio di Amministrazione, finalità, termini e condizioni dell’acquisto e della disposizione delle azioni proprie. Il nuovo programma di acquisti ha lo scopo di dotare la Società di azioni proprie da utilizzare nell’ambito di operazioni di crescita esterna, coerenti con le linee strategiche che la Società intende perseguire per progetti industriali o altre operazioni straordinarie che implichino l’assegnazione o disposizione di azioni proprie.