A Condove una giornata con gli AIB sulle esperienze di Protezione Civile Sabato 21 settembre al Campo Sportivo

CONDOVE – Sabato 21 settembre al al Campo Sportivo si svolgerà una giornata organizzata dagli AIB di Condove. Un ricco programma tra teoria e pratica. La giornata, patrocinata dalla Regione Piemonte e della Città Metropolitana, prenderà avvio alle ore 9 con la registrazione dei partecipanti. Poi alle 10 ci sarà l’inizio del seminario intitolata: “Esperienze di Protezione Civile“. Dopo il saluto delle autorità ci sarà l’intervento dell’Assessore Protezione Civile del Comune di Condove Giorgia Allais sul tema: “L’antincendio boschivo nella pianificazione di protezione civile”. Ci sarà poi l’intervento del Presidente dell’Unione Barraceli di Sardegna, il Capitano Giuseppe Vargiu. Parlerà dell’esperienza “Barracelli, una realtà poliedrica tutta Sarda”. Ecco l’intervento del dottor Daniele Cordola, vice caposquadra AIB Bussoleno sull'”Evoluzione della comunicazione radio in emergenza”.

TRA PIEMONTE E SARDEGNA

Chiuderanno la mattinata il dottor Luciano Fanti di Anpana Olbia sull'”Esperienze in emergenza” e Rosario Decrù caposquadra AIB di Condove su “Sensibilizzazione alla lotta AIB in Piemonte ed in Sardegna”. Verrà portata l’esperienza degli artisti sardi e piemontesi Contro gli Incendi Boschici e di Cielo nero e I tifosi del Toro e del Cagliari che sostengono gli AIB nella lotta agli incendi boschivi in piemonte ed in Sardegna. Ci sarà poi un momento di pausa e in seguito l’intervento del dottor Augusto Cotterchio Ispettore Regionale Corpo AIB Piemonte. “Evoluzione di un sistema in un ambiente in continuo cambiamento” è l’argomento. L’intervento della dottoressa Cristina Ricaldone della Regione Piemonte Settore Protezione Civile e Sistema Antincendi Boschivi (A.I.B.) aprirà il dibattito. Il moderatore sarà il volontario AIB Luca Giai. Alla fine del seminario è previsto un pranzo con specialità sarde e piemontesi a cura di AIB Condove, della Pro Loco e del Circolo sardo Gramsci.

 

IL CORPO VOLONTARI AIB

Attraverso la stipula di apposite convenzioni la Regione Piemonte ha riunito, sotto lo stesso obiettivo, forze istituzionali e volontarie, come indicato dalla normativa nazionale. Il sistema AIB piemontese può contare oggi sul supporto tecnico del Corpo Forestale dello Stato e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Ma soprattutto sul cuore e sull’entusiasmo del Corpo volontari AIB del Piemonte. L’AIB affonda le basi nel senso di solidarietà tipico delle genti di montagna. In questi anni ha saputo evolversi e migliorare la propria capacità operativa e professionale. L’importantissimo ruolo dei Volontari del Corpo AIB è stato valorizzato dall’amministrazione regionale. Attraverso un percorso fatto di azioni concrete e di forti investimenti economici, che si possono riassumere nell’individuazione di moderni strumenti operativi e gestionali. Oltre che nell’innalzamento del livello tecnico e professionale degli operatori.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!