Giaveno: nessun cane abbandonato per paura che porti il Coronavirus Dal 1° gennaio a oggi si registrano due cani recuperati dal canile

cane

GIAVENO – Un cane abbandonato a Giaveno? Il Commissario della Protezione Civile per l’emergenza Coronavirus, nel corso della conferenza stampa di oggi ha accennato al problema dell’abbandono dei cani. Queste azioni sono compiute da parte di persone preoccupate del fatto che gli animali possano trasmettere il virus alle persone. La Commissione Tutela Animali Città di Giaveno rileva che fortunatamente i dati statistici ci dicono che a Giaveno negli ultimi giorni nessun cane è stato abbandonato. Non sono dunque aumentati gli abbandoni. Dal 1° gennaio a oggi si registrano due cani recuperati dal canile di riferimento nel territorio della nostra città. Entrambi di proprietà e quindi restituiti al proprietario.

LA SITUAZIONE A GIAVENO

Per contro in alcune Regioni si riscontra un aumento degli abbandoni. Fatto peraltro gravissimo e privo di ogni logica e umanità. La Commissione ribadisce con forza, che tutte le evidenze scientifiche escludono la trasmissione del Cornavirus all’uomo da parte dei cani, gatti e altri animali. Scrivono in una nota. “Questo non vuol dire che le misure igieniche che siamo tenuti a rispettare per scongiurare la trasmissione del virus non debbano essere estese agli animali che vivono in famiglia. Le buone regole ci dicono di evitare di baciarli, di farci leccare sul viso o sulle labbra, di far leccare loro le stoviglie, di lavarci le mani dopo averli accarezzati“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!