Giaveno: la mostra dell’artista di fama internazionale Luigi Stoisa

GIAVENO – L’inaugurazione della mostra dell’artista di fama internazionale Luigi Stoisa, intitolata “Natività”, si terrà giovedì 23 dicembre alle ore 18 presso la Chiesa dei Batù di Giaveno. Per “Natività” l’artista ha realizzato con il carbone sette disegni su altrettanti fogli di carta spolvero, alti 3 metri per 1.5 di larghezza. Alla base, al centro della chiesa, un letto di paglia di grano, che richiama la mangiatoia di Betlemme, in cui è nato Gesù. L’opera era già stata esposta con successo a Vercelli nel 2018, ma l’artista l’ha adattata al suo luogo natale, la Città di Giaveno. Infatti su uno dei cartoni sono rappresentati luoghi e architetture di Giaveno. Stoisa ha realizzato nella nostra Città altre opere importanti e apprezzate tra cui la “Fontana del ciclista” in piazza San Lorenzo, e “Contro ogni forma di terrorismo” in piazza Maritano, e sta per realizzare una rivisitazione della fontana nel parco comunale Marchini, integrando quella preesistente e barocca.

stoisa

LA MOSTRA

La mostra avrà i seguenti orari di apertura al pubblico, a ingresso gratuito: il 24, 26, 30 e 31 dicembre e il 2, 5, 6 gennaio dalle 16 alle 19. “Il disegno è, dopo la parola, la cosa che mi piace di più, poiché è un’attività che si può svolgere velocemente. È chiaro che è possibile poiché c’è già l’idea e c’è già la “mano” acquisita nel tempo, l’esperienza degli anni – spiega l’artista Luigi Stoisa – L’idea del presepe mi è venuta pensando alle veglie di una volta nelle stalle, le vijà, in cui le persone stavano nelle stalle per avere più calore e si allestiva una sorta di stanza interna, con la paglia per terra e le balle di fieno ai lati per sedersi. A volte poi le persone provenienti da altre case si fermavano a dormire. La paglia è anche il simbolo della mangiatoia in cui è nato Gesù. Quindi, si tratta di visualizzare uno spazio nello spazio, in cui i disegni sono un po’ le quinte in cui ricreo il perimetro dello spazio, e al centro copro il pavimento di paglia, così lo spettatore viene accolto da una stanza “gialla” come la paglia e dai personaggi delle varie sinopie che convergono verso la scena centrale della nascita”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.