Esonero dei contributi previdenziali: a chi spetta secondo il Decreto Sostegni Il Decreto Sostegni prevede l’esonero dei contributi previdenziali per alcuni lavoratori autonomi e professionisti

Professionista

Esonero dei contributi previdenziali: a chi spetta secondo il Decreto Sostegni. Il Decreto Sostegni, approvato venerdì 19 marzo, ha stabilito 1 miliardo e 500 milioni di Euro per potenziare il fondo dedicato a lavoratori autonomi e professionisti. L’iniziativa è volta a finanziare il cosiddetto anno bianco fiscale delle partite IVA, che prevede un esonero parziale dal versamento dei contributi previdenziali dovuti nel 2021. L’obiettivo è quello di aiutare queste categorie, duramente colpite dalla crisi economica provocata dall’emergenza sanitaria.

I BENEFICIARI DELLA MISURA

I beneficiari dell’esonero parziale dal versamento dei contributi previdenziali sono i seguenti soggetti:

  • lavoratori autonomi e professionisti iscritti alla Gestione separata INPS;
  • professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza.

Questi soggetti potranno pagare in misura parziale i contributi previdenziali se:

  • hanno percepito nel periodo d’imposta 2019 un reddito complessivo non superiore a 50.000 Euro;
  • hanno subito un calo del fatturato o dei corrispettivi nell’anno 2020 non inferiore al 33% rispetto a quelli dell’anno 2019.

Nello sgravio non sono inclusi i premi dovuti all’INAIL. Un decreto attuativo del Ministero del Lavoro determinerà la misura esatta dell’esonero per ciascun pagamento. Secondo le stime ciascun beneficiario godrebbe di un’esenzione massima pari a 3.000 Euro. La misura riguarderà circa 820mila soggetti:330mila iscritti alle casse private e 490mila tra artigiani, commercianti e professionisti iscritti alle gestioni INPS.

AGRICOLTURA

Le aziende appartenenti alle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura, comprese le aziende produttrici di vino e birra, sono esonerate dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, per la quota a carico dei datori di lavoro per la mensilità relativa a gennaio 2021.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Testo di Andrea Carnino. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.