Emergenza Coronavirus in Valsangone: il grande lavoro della Croce Rossa Italiana, intervista a Gabriele Donvito Ai servizi abituali di assistenza, intervento e trasporto si aggiungono tutti quelli richiesti dalla pandemia

Gabriele DonvitoGabriele Donvito

SUSA – Ai microfoni de L’Agenda e Susa Onda Radio Gabriele Donvito del Comitato della Croce Rossa Italiana di Giaveno sull’emergenza Coronavirus in Valsangone.

Continua l’emergenza sanitaria e il grande lavoro della Croce Rossa. Ai servizi abituali di assistenza, intervento e trasporto si aggiungono tutti quelli richiesti dalla pandemia. Un lavoro incessante che vede impegnati centinaia di volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato di Giaveno. Parliamo con Gabriele Donvito. “Stiamo operando con continuità da mesi in vari ambiti. La nostra presenza è richiesta in tanti ambiti. La nostra forza è fatta dai volontari che sono cresciuti negli ultimi mesi anche in funzione del nuovo progetto di chiamata per emergenza. Abbiamo terminato un corso e adesso ci sono 13 volontari in più. Abbiamo raggiunto quota 289”.

SULLA SEDE A SANGANO

Negli ultimi mesi la struttura di Giaveno è cresciuta. “E’ in programma aprire una seconda sede a Sangano. Tutto è stato rallentato dall’emergenza. Ci sono i locali, l’accordo con l’amministrazione. Purtroppo adesso aspettiamo un pò di calma per terminare i lavori ed inaugurare un nuovo punto della Croce Rossa ”. Spiega  Donvito. E’ poi stato spiegato il sistema di chiamata per le emergenze, numero 112, per le richieste alla Croce Rossa 800.065.510 in caso di bisogno durante l’emergenza Coronavirus in Valsangone.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!