Diario da Roma: più controlli per riaprire commercio e mercati "Non possiamo stare dietro ai ritardi delle case farmaceutiche"

ROMA – Diario da Roma: più controlli per riaprire commercio e mercati, Se aspettiamo che venga vaccinata la maggior parte degli italiani il Paese non riapre più e la nostra economia rischia di morire definitivamente. Non possiamo stare dietro ai ritardi delle case farmaceutiche. Ma possiamo aumentare da subito i controlli, magari utilizzando anche i militari, per permettere agli esercizi commerciali di riaprire immediatamente e in sicurezza. Chi ha una attività ha investito, già dalla fine dello scorso lockdown. Molto denaro per permettere alla gente di stare tranquilla e i contagi di sicuro non avvengono al mercato o per una cena al ristorante o in palestra. Così come è stato predisposto un piano vaccinale il governo predisponga un piano di controlli massiccio. Con nuove sanzioni rigide per chi non le rispetta, in modo da permettere alle attività commerciali di riprendere a lavorare subito.

SUI VACCINI

Da alcuni giorni era attesa la firma di due importanti protocolli in materia di emergenza Covid. Il protocollo nazionale sulle vaccinazioni nei luoghi di lavoro e l’aggiornamento del protocollo condiviso per il contenimento del virus. Firma che è arrivata nella giornata del 6 aprile confermando come i protocolli condivisi tra parti sociali e Governo siano il giusto strumento di regolazione per garantire l’equilibrio tra la gestione dell’emergenza Covid. La prosecuzione delle attività lavorative in tempi di pandemia. Il Protocollo è adottato su invito del Ministro del lavoro e delle politiche sociali e del Ministro della salute, che hanno promosso il confronto tra le Parti sociali al fine di contribuire alla rapida realizzazione del Piano vaccinale anti Covid.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Per il Diario da Roma. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!