Dependance della Casa Museo Antonio Carena: mostra “Distraenze Femminili”

carena

RIVOLI -Dependance della Casa Museo Antonio Carena: mostra “Distraenze Femminili”.

A CASA CARENA UNA MOSTRA

Si prepara una mostra particolare nella Dependance della Casa Museo Antonio Carena. Si tratta della collettiva intitolata “Distraenze Femminili”, organizzata da Nicolò Balocco, curatore della Casa Museo, per celebrare la Giornata Internazionale della Donna con un’esposizione che non sia solo rappresentazione dell’universo femminile ma che lo racconti attraverso le mani, le tecniche, gli stili e le emozioni di donne che hanno scelto l’arte quale strumento per parlare di ciò che gli uomini non possono raccontare. Quale miglior modo, dunque, di officiare ‘il femminile’ se non attraverso l’arte?

L’ARTE E LE ARTISTE

Della rappresentazione della figura femminile ne è piena la storia dell’arte ma lo sguardo che “regalano” le opere in questo senso, è quasi esclusivamente maschile. “Distraenze femmininili” vuole proporre la rappresentazione della donna, della sua dimensione, delle infinite sfaccettature che la caratterizzano e con le quali essa si identifica, attraverso le mani delle donne stesse. E’ quello della sensualità il tema che si dipana, raccontata ed interpretata con occhi e tratti diversi per esprimere gli infiniti modi in cui le donne sanno parlare. L’inaugurazione è in programma per sabato 11 marzo alle ore 17. In mostra le opere di 20 artiste che scelgono materiali e metodi di espressione diversi. Un’unica opera di artista uomo è contemplata nell’esposizione: si tratta del video “Oggi sereno” del 2006 del quale è protagonista Antonio Carena mentre è intento a dipingere ‘di cielo’ il corpo di una modella, ripreso da una telecamera. Nel corso dell’inaugurazione si assisterà inoltre alla performance dell’artista Gennaro Giuliano (ex allievo dell’artista scomparso) che pitturerà il corpo della ballerina Samanta Lai.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.