StraSusa 2017, una corsa contro la morte improvvisa: numeri, vincitori e programma della serata 200 persone hanno corso per le vie del centro storico di Susa

AmbulanzaAmbulanza

SUSA – È appena terminata la StraSusa, che ha visto protagoniste più di 200 persone, di cui 72 bambini della scuola di infanzia e primaria. L’evento, che si è svolto in Piazza della Repubblica, è stato organizzato dalla Croce Rossa Italiana Comitato di Susa, con il supporto dellAtletica Susa e dei Borghi del Torneo Storico. Il ricavato dell’iscrizione sarà interamente donato per l’acquisto di defibrillatori sul territorio valsusino. Alle 18 un defibrillatore è stato collocato nella stazione ferroviaria di Susa, grazie al progetto #MyProtection. Quest’anno, diversamente dalla scorsa edizione, la competizione si è snodata tra le vie del centro storico di Susa. I primi tre nomi a tagliare il traguardo sono stati Younes Borok, seguito dai fratelli Grandis Matteo e Andrea, tesserati Atletica Susa.  Stella Riva si classifica prima delle donne con la Croce Rossa Italiana Comitato di Susa. Alla fine della gara alcuni volontari dell’Atletica Susa hanno preparato un rinfresco per tutti i partecipanti, mentre gli stand adiacenti gestiti dai Borghi offrono pietanze calde in Piazza per tutta la serata. Questa sera suoneranno i Takabanda.

LA CROCE ROSSA

L’Associazione della Croce Rossa è un’organizzazione di volontariato. Ha per scopo l’assistenza sanitaria e sociale sia in tempo di pace, sia in tempo di conflitto. Associazione di alto rilievo, è posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica. La Croce Rossa Italiana fa parte del Movimento Internazionale della Croce Rossa. Nelle sue azioni a livello internazionale si coordina con il Comitato Internazionale della Croce Rossa. Nei Paesi in conflitto collabora con la Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa per gli altri interventi.

L’ORGANIZZAZIONE

L’ordinamento della Croce Rossa si ispira ai principi di sussidiarietà e di democrazia. Prevede inoltre l’elettività delle cariche associative. Oltre che la separazione tra le funzioni di indirizzo e controllo e le funzioni operative di autonomia degli organi territoriali. Si ispira anche ai criteri di efficacia, efficienza ed economicità. La Croce Rossa Italiana si articola in organi territoriali. L’organizzazione locale che agisce sul territorio è organizzata in Comitati con autonoma personalità giuridica. A livello regionale è articolata in Comitati Regionali e delle Province Autonome di Trento e Bolzano. Coordina e controlla, mediante specifiche attribuzioni, l’attività dei Comitati che operano nella regione, nel rispetto dell’autonomia di ciascun Comitato. Infine è un’organizzazione nazionale, che stabilisce la strategia dell’Associazione e approva le normative generali, denominata Comitato Nazionale.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!