Crea sito

Coronavirus: il vescovo Nosiglia chiude gli oratori e svuota le acquasantiere Non biosogna scambiarsi il segno della pace

Acquasantiera

SUSA – Anche il Vescovo Cesare Nosiglia, delle diocesi di Torino e Susa, lancia delle misure precauzionali negli ambienti religiosi per il Coronavirus. In una nota spiega. “In attenta sintonia con quanto disposto dalle autorità regionali. Come misura sanitaria precauzionale nei confronti del diffondersi del corona virus anche nella nostra Regione. Sentiti i pareri degli organismi competenti della Curia, l’Arcivescovo di Torino e Amministratore Apostolico di Susa consigliano misure cautelative“.

DISPONE NELLE DIOCESI

Per la settimana dal 24 febbraio al 1° marzo sono sospese in tutte le parrocchie. Anche le attività pastorali che prevedano la presenza di gruppi di persone secondo la disposizione del vescovo Nosiglia a causa dell’allarme Coronavirus sono interrotte. Tutte eccetto le sante messe. In particolare sono sospese le attività del catechismo e quelle di ogni oratorio. Sono anche sospese tutte le attività pubbliche a livello di uffici d curia e a livello di diocesi. Per quanto riguarda le celebrazioni delle Sante Messe feriali e festive si chiede a tutti i fedeli di ricevere la comunione eucaristica in mano. Non direttamente in bocca. Di astenersi dal segno della pace e di non usare l’acquasantiera che andrà svuotata. In riferimento al rito delle Ceneri previsto per mercoledì 26 febbraio. S’i impongano le ceneri direttamente sul capo dei fedeli senza alcun contatto fisico. e non si facciano celebrazioni per i bambini al fine di tutelarne la salute.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!