Coronavirus fase 2: le date per la riapertura delle attività Per le date successive al 18 maggio bisognerà comunque monitorare l’andamento dei contagi

Cartello Chiuso

ROMA – Coronavirus fase 2: le date per la riapertura delle attività. Ieri sera, 26 aprile, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha ufficializzato il calendario della fase due. Si sanno dunque quali saranno le prossime tappe della ripartenza. Sarà graduale con scadenze della durata di due settimane. Nella fase 2 la prima data da segnare in calendario per la riapertura delle attività è il 4 maggio, poi il 18 maggio, infine il 1° giugno 2020. Nel frattempo sono obbligatori i dispositivi di sicurezza, come ad esempio guanti e mascherine. Conte ha precisato che per le date successive al 18 maggio bisognerà comunque monitorare l’andamento dei contagi. Solo dunque nelle prossime conferenze stampa delle scadenze di maggio si avranno più precisi dettaglio sul lento ritorno a una normalità.

4 MAGGIO

Lunedì 4 maggio riprenderanno le seguenti attività:

  • cantieri
  • costruzioni
  • edilizia privata
  • commercio all’ingrosso
  • comparto manufatturiero
  • professionisti

18 MAGGIO

Lunedì 18 maggio riprenderanno le seguenti attività:

  • commercio al dettaglio
  • ristorazione da asporto
  • musei
  • mostre
  • biblioteche

1 GIUGNO

Lunedì 1 giugno riprenderanno le seguenti attività:

  • bar
  • ristoranti
  • parrucchieri e barbieri
  • centri estetici

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!