Condove: un’estate all’insegna dello yoga al Castello del Conte Verde Le lezioni si terranno ogni giovedì dal 7 giugno al 30 agosto alle ore 19.15

Condove, il CastelloCondove, il castello

CONDOVEPer tutta l’estate Spazio Yoga di Susa organizza lezioni settimanali di yoga all’aperto nella splendida e tranquilla location del Castello del Conte Verde di Condove. Le lezioni si terranno ogni giovedì dal 7 giugno al 30 agosto alle ore 19.15. La pratica all’aperto apporta una qualità migliore a livello energetico migliorando le funzioni vitali e infondendo un senso di armonia con l’ambiente naturale. In caso di maltempo le lezioni saranno rinviate o eventualmente se il numero di partecipanti lo consente ci si sposta presso la saletta dell’associazione in Via Papa Giovanni 1.

AL CASTELLO

Informazioni. Per partecipare è necessario versare la quota associativa di 20€ che permetterà di frequentare anche le altre attività proposte dall’associazione presso il Castello. Ogni lezione di yoga ha il costo di 12€. Occorrente:tappetino ,un telo abbastanza grande da mettere sotto al tappetino per isolarsi dall’erba,insetti ecc;un altro telo da utilizzare per coprirsi durante il rilassamento. Per motivi organizzativi è obbligatorio prenotarsi di settimana in settimana entro le 13 del giorno stesso. Per informazioni si può telefonare a Barbara al numero 338.9852034.

LA STORIA

In realtà è soltanto a partire dal XIII secolo che il castello di Condove è citato menzionato in una certifica notarile riguardante i territori dove i conti di Savoia esercitavano i diritti di baronia. In quel periodo esso costituiva il centro di una delle castellanie abbaziali di San Giusto di Susa ed era anche sede di tribunale e di carcere. Per questo, normalmente ospitava un esiguo numero di soldati. I Conte Verde. Amedeo, secondo Samuel Guichenon, era il figlio primogenito di Aimone di Savoia, detto il Pacifico, Conte di Savoia e Conte d’Aosta e Moriana e della moglie, Violante Paleologa, che, sempre secondo Samuel Guichenon, era figlia Teodoro I del Monferrato, principe di Bisanzio e marchese del Monferrato, e della moglie, Argentina Spinola, che, secondo il Rerum Italicarum scriptores, volume XI era figlia del Capitano del Popolo di Genova, Opizzino Spinola, e della moglie, Violante di Saluzzo.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!