Condove: Toma e altro alla cena di Formaggi d’Italia Ad organizzare gli AIB DI Condove

Old Fox

Chantilly

CONDOVE – Si è svolta come da tradizione nei giorni della Toma, a Condove la cena Formaggi d’Italia. Ad organizzare la squadra AIB Margaira. La sala del Dopolavoro adesso Biblioteca ha ospitato il gustoso appuntamento che normalmente precede la Fiera della Toma. Quest’anno la kermesse, per l’emergenza Coronavirus, è stata ridotta ad un mercato del buon gusto. Alla cena hanno partecipato il consigliere dell’ Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio Giuseppe Caldera. Con lui Rosario Decrù tecnico agrario dei Parchi Alpi Cozie. In sala Stefano Martinengi Stefano Caposquadra AIB Condove, l’assessore Riccardo Beltrame e Paolo Montanaro Presidente della Pro Loco.

I FORMAGGI

Commenta il sindaco Jacopo Suppo. “Ormai da 10 anni in occasione della fiera della Toma di Condove. Organizziamo questa degustazione di formaggi tipici Italiani, con un esperto Onaf. Quest’anno purtroppo causa Covid, abbiamo dovuto fare un evento ristretto che però ci ha comunque permesso di stare in compagnia e imparare a degustare questi formaggi tipici. Ci lasciamo al prossimo anno sperando di poter fare, come al solito, un grande evento. Ringraziamo tutte le persone che ci hanno aiutato nell’organizzazione dell’evento e nella sua riuscita“. Si sono degustati: il Caciocavallo di Campigliatello Formaggio tipico Parchi Alpi Cozie, il  Piave Dop Plaisentif Pecorino romano, il Dop Pecorino di Ollolai con caglio vegetale. Poi il Pecorino di Bitti Formaggio tipo Castelmagno di Condove. Nell’arco della serata è stato presentato un progetto del Parco Alpi Cozie con il Parco Tepilora di Bitti per la filiera del formaggio a latte crudo.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!