Crea sito

Con il Cai Giaveno due serate di “Cinema storico di montagna” Venerdì 21 e 26 luglio il grande schermo sulla montagna

Cai giaveno

GIAVENO – Due con il CAI Giaveno i film d’estate. Torna al Cai Giaveno l’appuntamento con le serate di “Cinema storico di montagna”. Un modo per conoscere il carattere e diverse dimensioni della montagna attraverso il cinema a tema. L’iniziativa è stata definita dal gruppo locale grazie all’attivazione di una collaborazione con il “Centro di cinematografia e cineteca del CAI” di Milano.

Cai giaveno

IL CINEMA DEL CAI GIAVENO

Il catalogo della cineteca viene incrementato annualmente con filmati provenienti dal Festival internazionale del cinema di montagna e dell’esplorazione Città di Trento. Una delle manifestazioni più importanti nel suo settore a livello mondiale, che si tiene annualmente nel capoluogo trentino dal 1952. La rassegna prende inizio venerdì 21 luglio, nella sede di piazza Colombatti 14, con il tema dell’alpismo:  “Les étoiles de midi”, del 1963, regia di Marcel Ichac. La proiezione vede come protagonisti gli alpinisti Lionel Terray e Michel Vaucher che salgono la parete est del Grand Capucin. La scalata lungo la vertiginosa via aperta da Walter Bonatti. Il sole è ancora alto quando raggiungono la sommità del gigantesco monolito granitico. Ma il cielo è di un azzurro così intenso e profondo che vi si possono veder brillare le stelle. Le stelle di mezzogiorno, appunto.

IL CENTO TORRI

Si continua venerdì 26  luglio, alle 21, con la proiezione di “Il Cerro Torre” del 1958, regia di Carlo Mauri e “Cumbre”  del 1987, regia di Fulvio Mariani.