Bussoleno: 140 mila euro per gli impianti di riscaldamento negli edifici comunali Framcesco Richetto: "Abbiamo puntato molto sul concetto ambiente e sostenibilità"

BUSSOLENO – In questo biennio a Bussoleno hanno puntato molto sul concetto ambiente e sostenibilità. Hanno deciso di mettere mano ai nostri impianti di generazione di calore, le caldaie comunali. I criteri di indirizzo che hanno guidato le scelte dei tecnici sono i livelli di emissioni, i consumi e soprattutto la razionalizzazione dei servizio. Gli edifici comunali sono così oggi tutti quanti riscaldati con generatori di ultima generazione a condensazione comandati da remoto e programmabili insieme all’utenza. A Bussoleno, spiegano dal Comune, sono così sicuri di non “sprecare” neanche un’ora delle nostre energie termiche. Insomma spenderanno di meno, inquineranno di meno e soprattutto consumeranno meno risorse ambientali. In quali edifici sono stati sistemati i nuovi apparecchi?

GLI EDIFICI

Vediamo i lavori. Sostituzione impianti di produzione calore e caldaie per 140mila euro di investimento nel biennio 2019-2020. Sono da oggi operative. A Foresto alla Primaria, poi al salone polivalente Pala Conti  e nella sede INPS.  Per continuare alla Biblioteca Comunale, nella sede della Polizia Locale, in quella dell’Unitre e dell’ARPA. Nello stesso edificio anche alla Sala Consiliare. Si passa poi ai campi sportivi negli spogliatoi e docce con generatori tradizionali generatori a condensazione ad alto rendimento combustibile metano. SI è arrivati a CO2 ridotte dal 15% – 30% e rendimenti di produzione pre-intervento <90% con rendimenti di produzione dopo intervento >94% fino al 104% in punta stagionale risparmio energia primaria 20%.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!