Borsa di oggi 10 settembre: i principali indici europei incerti, Milano compresa La chiusura dei titoli di Piazza Affari

MILANO – Borsa di oggi 10 settembre: i principali indici europei incerti, Milano compresa. L’attenzione dei mercati è in questi giorni concentrata sull’inflazione degli Stati Uniti di agosto, i dati infatti verranno pubblicati martedì prossimo. La frenata dei principali indici europei e americani si deve ad alcuni dati macro dei principali stati europei. Il petrolio sale, mentre l’oro scende sotto quota 1.800 dollari. Dunque le Borse europee chiudono sotto la parità: Milano allo 0,86%, poi Francoforte allo 0,10% e Parigi allo 0,31%. Londra invece chiude con un +0,05%. Gli indici di Wall Street segnano -0,44% il Dow Jones, -0,22% l’S&P, -0,06% il Nasdaq. Una tendenza incerta dei mercati nemmeno mitigata dalla decisione della Bce di attuare un tapering moderato. In Italia l’Istat conferma la crescita della produzione industriale.

PRINCIPALI BORSE

BORSA ITALIANA (Milano)

BORSA AMERICA NORD (NYSE)

BORSA SVIZZERA

agenda banner

LA BORSA, CURIOSITÀ

Come funziona la Borsa? La Borsa è il mercato dove è possibile vendere e comprare azioni. Il suo funzionamento si basa sulla legge della domanda e dell’offerta. Quando un’azione è molto richiesta, il prezzo sale. Se non è richiesta, il prezzo scende. La Borsa è un mercato finanziario dove è possibile ottenere profitti, spesso anche elevati. Di solito si pensa che guadagnare in Borsa sia complicato o che solo chi è veramente esperto ci può riuscire. E’ falso: soprattutto negli ultimi anni, anche i principianti possono riuscire a ottenere risultati spettacolari, persino se partono proprio da zero. Ma per guadagnare con la Borsa bisogna avere chiaro il suo funzionamento.

I MERCATI IN EUROPA

La Commissione Europea ha presentato una nuova strategia per promuovere un sistema economico e finanziario dell’UE. Aperto, forte e resiliente per gli anni a venire. L’obiettivo è consentire all’Europa di svolgere un ruolo di primo piano nella governance economica mondiale. Quindi proteggendo nel contempo l’UE da pratiche sleali e abusive. Esso va di pari passo con l’impegno dell’Unione a favore di un’economia mondiale più resiliente e aperta, mercati finanziari internazionali ben funzionanti e un sistema multilaterale basato su regole. La nuova strategia è in linea con l’ambizione geopolitica e fa seguito alla comunicazione della Commissione del maggio 2020. “Il momento dell’Europa: riparare e preparare per la prossima generazione“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.