Bardonecchia si prepara alla stagione invernale, intervista al sindaco Francesco Avato "Per l'inverno stiamo preparando le attività secondo le regole, che man mano si aggiornano"

BARDONECCHIA – Ai microfoni de L’Agenda e Susa Onda Radio il sindaco Francesco Avato parla della città in rapporto all’emergenza Coronavirus. Con il primo cittadino s’è parlato della stagione turistica estiva regolata secondo le disposizioni. Traffico stradale ricotto, sensi unici, più spazio tra persone e molte attività all’aperto. Poi il teatro, lo sport e il turismo vissuto non in modo tradizionale ma pur sempre garantendo servizi e opportunità. “Per l’inverno stiamo preparando le attività secondo le regole, che man mano si aggiornano. C’è rispetto per la salute e per il nostri turisti. Ad esempio lo stagionale costa quando l’anno scorso e prevede una garanzia di rimborso fino al 100%. Questo è lo stile della stazione invernale. Bardonecchia vuole rimanere protagonista del turismo e anche della sicurezza sanitaria”. A Bardonecchia verrà riproposto il progetto Bardo SiCura a garanzia dei cittadini e dei turisti.

POLITICA

Con Avato si è parlato dell’appartenenza all’Unione Montana Alta Valsusa. “Molto è cambiato con l’ultima riforma che ha di fatto smembrato la Comunità Montana cha aveva un suo carattere e una sua logica. Adesso bisogna saper riprendere l’utilità dell’Unione in prospettiva. Questa è un Unione di confine e dovrebbe trarne vantaggi”. Con Francesco Avato s’è parlato della Valle Stretta, terra di proprietà italiana in Stato francese. “Dal 1947 è territorio francese anche se di fatto tra proprietà fondiarie e private è tutta di italiani. Per molti versi è un avantaggio perchè ci unisce come interessi e soluzioni, per altri a volte è francamente difficile da gestire“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!