Elezioni a Bardonecchia: i candidati della Lista Cicconi “Adesso decidi tu” Fra i leader in lista Salvatore Sergi, Maurizio Pelle, Salvatore Carollo, Vice Sindaco uscente

BARDONECCHIA – La lista “Adesso decidi tu” capeggiata da Piera Cicconi, ancora Assessore in carico, ha presentato la lista. Vediamo i nomi. In area PD Maurizio Pelle, consigliere uscente di minoranza, Pietro Vivino ferroviere e segretario del circolo del Partito Democratico dell’Alta Valle,  e Salvatore Sergi, Direttore del T4, il Tunnel del Frejus e responsabile del personale di Sitaf, già in amministrazione come Assessore per due mandati con Francesco Avato. Altro nome pesante è quello di Salvatore Carollo, che si candida nella cordata della collega di Giunta Borgis, da ViceSindaco e Assessore al Bilancio in carica.

Poi ci sono Alberto Borello, Guida Alpina e Maestro di Sci, ma anche commerciante e consigliere del Consorzio Turismo Bardonecchia, il geometra Andrea Roude, che per un certo periodo pareva essere il candidato prescelto alla poltrona di Sindaco. In lista anche Alessandro Calilli, maestro di sci e insegnante al College Frejus, Michele Bertessa dipendente Sitaf, Massimo Calzati, Direttore della Scuola di Sci Nordovest, Michela Squarzanti con una laurea specialistica in Servizio Sociale, il giovane Mattia Villani  e Maura Brondolin, sfortunatamente nota alle cronache per  essere stata vittima di una brutale aggressione da parte di uno stalker ex compagno di scuola, che aveva sempre respinto.

LA STORIA di BARDONECCHIA

Originariamente la conca di Bardonecchia era occupata da un lago. Alimentato dai torrenti alpini e avente come emissario la Dora di Bardonecchia. A testimonianza di ciò vi è l’antica denominazione della chiesa parrocchiale di Bardonecchia, Santa Maria ad lacum. Eretta nell’attuale Borgo Vecchio. Poi i Saraceni avrebbero aperto il varco alle acque del lago “tagliando” la corta parete rocciosa che univa le pendici del monte Jafferau a quelle del Bramafam. Arriviamo al 1334 quando un Bardonnèche, Francesco, signore di Cels, si ribellò a Umberto II del Delfinato: il castello di Cels fu demolito. Bardonecchia prestò giuramento di fedeltà a Vittorio Amedeo in Susa il 1º gennaio 1709. Da allora Bardonecchia non appartenne più alla Francia. Il Frejus. Lo scavo della galleria venne completato il 25 dicembre 1870 e il traforo fu inaugurato il 17 settembre 1871.

Domani entro mezzogiorno, se non prima, scopriranno le carte e le squadre Borgis e Avato.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Bardonecchia. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!