Bardonecchia: CasaPound Italia manifesta per il settore della neve "Non Speranza ma fatti, salviamo la montagna". È questo il testo degli striscioni srotolati dai militanti

BARDONECCHIA –  “Non Speranza ma fatti, salviamo la montagna“. È questo il testo degli striscioni srotolati dai militanti di CasaPound Italia nelle maggiori località sciistiche italiane, tra cui Bardonecchia, dopo la repentina inversione di marcia del ministro Speranza. Spiegano da Casapoud riunita alla partenza degli impianti da sci di Bardonecchia. “La nostra solidarietà va al settore sportivo alberghiero dei comprensori sciistici di tutta Italia, beffati da un ordine di non apertura arrivato fuori tempo massimo, quando ormai le attività avevano già avviato la macchina organizzativa”.

LA PROTESTA DELL’ESTREMA DESTRA NAZIONALE

“È pazzesco che un’ordinanza così importante arrivi in zona Cesarini con appena 12 ore di preavviso, siamo vicini ai gestori delle attività vessate ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà fattiva. Con questa non apertura – conclude la nota di CasaPound – un ministro della sanità totalmente inidoneo come Speranza da la ammazzata finale al settore turistico alpino, stroncando sul nascere la possibilità di tamponare le perdite di un’annata già di per sé terribile. Eppure al Ministero del Turismo siede Massimo Garavaglia della Lega, la cui voce non è pervenuta quasi fosse alla guida di un Ministero inesistente“.

LA TARTARUGA?

Perché il simbolo di Casapound è la tartaruga? Vari e articolati sono i perché di questa scelta. Recita il movimento. “La tartaruga è l’animale per eccellenza che rappresenta la longevità quindi è un augurio. La tartaruga è uno dei pochissimi esseri viventi che ha la fortuna di aver con sé la casa quindi per noi rappresenta al meglio la nostra lotta principale ovvero il diritto alla proprietà della casa e il mutuo sociale. La tartaruga è, secondo la cultura orientale, l’animale che porta sulla sua schiena la conoscenza del mondo quindi è di buon auspicio per una comunità che vuole identificare nella cultura le proprie radici. La tartaruga è anche chiamata tortuga o testudo. In entrambi i casi ci ricorda situazioni insite nella nostra cultura“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale You Tube L’Agenda.