Almese: rifatto il ponte ai “Pioppi” con i fondi ATO dell’Unione Montana Valsusa Un progetto dell'Ufficio Tecnico comunale

ALMESE – Ad Almese lavori di messa in sicurezza dell’infrastruttura con il nuovo ponte sulla “Bealera dei Prati”, presso la zona residenziale “I Pioppi”, al confine tra i comuni di Almese e di Caselette. Per l’occasione insieme al sindaco il tecnico del Comune di Almese Roberto Capecchi e al progettista Dario Didonè, ha presenziato anche il Sindaco di Caselette Pacifico Banchieri e i rappresentanti del Consorzio Irriguo della Bealera dei Prati di Caselette (ANBI) e il Presidente Claudio Ebrejul. Un intervento importante di messa in sicurezza idraulica dell’infrastruttura intercomunale a servizio delle zone agricole di Almese, Caselette ed Alpignano, gestita dal Consorzio Irriguo con sede in Caselette, che il Comune di Almese è riuscito a realizzare nell’ambito degli interventi PMO (Piani di Manutenzione Ordinaria), finanziati dall’Unione Montana Valsusa.

INAUGURATO IL NUOVO PONTE DI ACCESSO AL VILLAGGIO DEI PIOPPI, SULLA “BEALERA DEI PRATI”

A causa dell’invecchiamento del tratto in cui il canale interseca lo svincolo tra la strada comunale e la provinciale, si è verificato, con il passare degli anni, il cedimento, prima della volta in muratura della canalizzazione, poi della sede stradale soprastante, rendendo insicuro il transito e la pulizia stessa del canale. I lavori hanno riguardato, infatti, il totale ripristino della parte interrata del canale mediante sostituzione delle parti in muratura vetuste con nuovi elementi in calcestruzzo armato di idonea dimensione e resistenza. Un intervento di manutenzione necessario realizzato grazie ai fondi ATO, assegnati annualmente alle Unioni dall’Autorità d’Ambito Torinese TO3 e provenienti dal 5% della tariffazione dell’acqua potabile, in favore dei Comuni per interventi a difesa del territorio, che ci ha permesso parallelamente di riaprire al traffico il ramo di strada comunale che immette sulla strada provinciale, migliorando così la viabilità dello snodo che si presentava interdetta ai veicoli ormai da diversi anni. Un progetto dell’Ufficio Tecnico comunale che ha richiesto un investimento onnicomprensivo di cinquantottomila euro.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.