Almese: il pittore Gabriel Girardi, energia di disegno e colore d’espressione Ricerca sulla compenetrazione materica di piani spaziali

ALMESE – Gabriel Girardi, figlio di Nardo Girardi, noto pittore del gruppo Decalage è nato ad Almese nel 1938. Ha studiato al Liceo Artistico e quindi all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. A sedici anni Gabriel Girardi lavora già in uno studio tutto suo, mentre a gradi successivi si compie l’evoluzione del suo spirito. Scoprendo a poco a poco e con sofferenza le leggi che governano la natura. Aggiungendo un’esperienza ad altre esperienze, rifiutandosi di dare al suo lavoro qualcosa che non fosse suo, dopo che era stato criticamente vagliato nello spirito degli antichi maestri. Lo sorregge in queste sofferte esperienze la guida illuminata di Gregorio Calvi di Bergolo. Suo maestro d’adozione, pittore schivo e sincero che lo accompagnerà idealmente e materialmente lungo tutto l’arco della sua ricerca. È un rapporto fondamentale e un’amicizia che dura a tutti i livelli e che gli ha indicato. Senza tuttavia influenzarlo, le aspirazioni verso la bellezza universale dei maestri del passato.

ESPERIENZE

I successivi soggiorni in diverse città europee gli permettono di scoprire criticamente Velasquez, El Greco e Goya e i francesi Eugene Delacroix e Theodore Gericault, l’uno e l’altro sorretti da una fondamentale nozione del disegno e dall’impeto espressivo del colore, e ancora Gustave Courbet col suo realistico modo di dipingere. Analizza, inoltre, Franz Hals, Rembrandt e Vermeer, importante quest’ultimo sotto la forma della struttura e la ricerca materica del colore. È durante questo tempo ch’egli esegue il ritratto della regina Elisabetta II d’Inghilterra. Il dipinto, espressivo e delicato, che attualmente si trova in Kensington Palace, proprietà della principessa Alessandra di Kent, rispecchia quella spontaneità, sodezza costruttiva ed energia di disegno, colore ed espressione che ritroveremo in molti altri suoi ritratti. L’aggancio a questa corrente artistica, e a Boccioni soprattutto, sviluppa una sua ricerca sulla compenetrazione materica di piani spaziali, vibranti e dinamici, e che ritroveremo ancora, con. sorpresa, nei suoi dipinti recenti.

Gabriel Girardi

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.