Crea sito

Cantiere TAV: l’intervento del consigliere regionale Paolo Ruzzola Sotto le bandiere di Italia, Francia e Unione Europea, oltre 450 lavoratori

Cantiere TAV FedericaPaolo Ruzzola

S. MARTINE LA PORTE (FRANCIA) – Lo scavo del cantiere dei primi 9 chilometri del tunnel di base della talpa Federica della TAV Torino-Lione è terminato. La fresa “Federica” ha abbattuto oggi l’ultima parete di roccia. Ha completato il primo tratto della grande infrastruttura europea. La talpa che, partita da Saint-Martin-la-Porte nell’estate 2016, ha scavato la prima parte della galleria sud del tunnel di 57,5 chilometri. Arriva oggi nella grande camera ai piedi della discenderia di La Praz. Una galleria di 2.480 metri completata nel 2009, dove Federica verrà smontata. È una tappa importante nella storia della Torino-Lione. Costituisce il primo tratto del tunnel in cui passeranno i treni passeggeri e merci in direzione Francia, a partire dal 2030.

Cantiere TAV Federica

LE PAROLE DI PAOLO RUZZOLA

Alla cerimonia ha partecipato il consigliere regionale Paolo Ruzzola in rappresentanza dell’ente regionale. “La Regione Piemonte – ha spiegato Ruzzola – oggi più che mai, senza se e senza ma, crede fortemente in questa infrastruttura, è per me un onore ed un piacere, e con altrettanto piacere porto il saluto del Consiglio, del suo presidente Allasia e del Presidente della Giunta Cirio. Celebrando il completamento del cantiere dei primi 9 chilometri della TAV della talpa Federica non possiamo dimenticare un altro traguardo di grande rilevanza raggiunto in questi mesi con l’avvio delle procedure per indire le gare per lo scavo dei due tunnel di base. Per entrambi i risultati permettetemi di ringraziare tutte le maestranze i professionisti i dirigenti gli imprenditori il Presidente di TELT Mario Virano, il già presidente dell’osservatorio Paolo Foietta“.

Ha poi detto Ruzzola. “Ringraziamo le forze dell’ordine ma in modo particolare e sentito e non vi nascondo con una certa emozione avendo vissuto in questi 20 anni da Sindaco e amministratore di un comune interessato dal tracciato, i tanti sindaci e amministratori che con un alto senso delle istituzioni di responsabilità di lealtà e di coraggio hanno lavorato per questo traguardo. Un traguardo che riteniamo strategico non solo per il nostro Piemonte ma per l’intera Italia per la Francia ma credo di poter affermare convintamente per l’Europa. Senza un adeguata logistica che ci permetta di spostare, in tempi e modi consoni alle nuove esigenze, le persone e le merci non possiamo pensare di portare crescita e lavoro sui nostri territori”.

Cantiere TAV completamento scavo talpa Federica – Paolo Ruzzola, Consigliere della Regione Piemonte

Gepostet von L'Agenda News am Montag, 23. September 2019