Diario da Roma: alle forze dell’ordine va la solidarietà piena e sincera Dopo quanto è accaduto l'altra notte al Cpr di Torino

Diario da Roma

ROMA – Dopo quanto è accaduto l’altra notte al Cpr di Torino, con le forze dell’ordine bersagliate dal lancio di mattoni da parte degli immigrati in attesa di rimpatrio. Viene da chiedersi seriamente come funzionano i Centri di permanenza sicura, per il rimpatrio, molto incerto. Alle forze dell’ordine va la solidarietà piena e sincera di tutti i cittadini. Ma dobbiamo chiederci: gli undici agenti rimasti feriti o contusi sono sicuramente vittime della violenza di quel centro, ma non sono forse anche vittime di una procedura di rimpatrio lenta e di norme da velocizzare? Momenti di forte tensione la notte scorsa, al Cpr di corso Brunelleschi, a Torino, dove un gruppo di ospiti, dopo aver divelto alcuni mattoni dai muri e dal marciapiede dell’area viola, dopo essere saliti sul tetto del modulo abitativo, li ha scagliati contro le forze dell’ordine.

LA RIVOLTA SCOPPIA NELL’AREA VIOLA

La rivolta è scoppiata nella cosiddetta “area viola” già oggetto, nelle scorse settimane, di un’altra “sommossa” e di recente sottoposta a ristrutturazione. In quella circostanza i rivoltosi avevano appiccato un incendio. Il raid è scattato al termine della mobilitazione anarchica contro i centri di rimpatrio con presidi e cortei che, dallo scorso venerdì 31 gennaio, si sono alternati all’esterno della struttura torinese di corso Brunelleschi.

MIGRANTI: MANO FERMA E BUROCRAZIA VELOCE PER CPR TORINO

Il Centro di permanenza per il rimpatrio ha o non ha un limite temporale entro cui i suoi ospiti devono essere rimpatriati? E chi è il titolare responsabile del rispetto dei termini? Certo, mi associo anch’io alla richiesta di rimpatriare subito gli autori delle violenze. Ma questo non basta senza aver prima fatto chiarezza su quanti ostacoli burocratici vanno eliminati per dare efficienza a questi centri.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!