Abbazia della Novalesa: il concerto “Echi dal XVII secolo” del celebre organista Lorenzo Ghielmi Domenica 26 giugno alle 16

Lorenzo Ghielmi

NOVALESA – Domenica 26 giugno, alle 16, in collaborazione con Organalia, Regie Armonie proseguirà con il concerto “Echi dal XVII secolo” presso l’Abbazia della Novalesa in Borgata San Pietro 4, a Novalesa. Il XVII secolo fu un periodo di grande interesse per il repertorio strumentale, in quanto vide lo sviluppo e la definizione di generi come la sonata e il concerto grosso, dai quali sarebbero derivati i modelli su cui i grandi autori successivi, da Bach a Mozart e da Vivaldi a Beethoven, avrebbero concepito i loro capolavori.

CONCERTO ALL’ABBAZIA DELLA NOVALESA

Domenica 26 giugno alle ore 16 nella magica atmosfera dell’Abbazia di Novalesa il celebre organista Lorenzo Ghielmi accompagnerà il pubblico in uno stimolante viaggio alla scoperta della letteratura organistica che fiorì a Roma sotto l’egida di Girolamo Frescobaldi, maestro incontrastato di generazioni di tastieristi e considerato tra i compositori più emblematici del XVII secolo. Dopo quattro brani del grande maestro ferrarese, Ghielmi eseguirà tre brillanti brani di Bernardo Pasquini, compositore toscano trapiantato con successo nella Città Eterna, che ebbe modo di collaborare con i sommi Alessandro Scarlatti e Arcangelo Corelli.

Dalla Toscana proveniva anche Domenico Zipoli, sacerdote gesuita che morì ancora giovanissimo in una missione argentina, e tra gli stranieri che fecero fortuna a Roma merita di essere citato anche Georg Friedrich Händel, che venne a sciacquare i panni nel Tevere prima di trasferirsi a Londra ed è rappresentato da una Passacaglia giovanile che rivela già le stimmate del genio. Il concerto si chiuderà con una bella sonata di Giuseppe Gonella, compositore poco noto, ma meritevole di essere riscoperto.

NOTIZIE DELLA VALSUSA, VAL SANGONE E CINTURA DI TORINO

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.