Crea sito

A Sestriere si festeggia il patrono Sant’Edoardo Venerdì 13 ottobre la Santa Messa alle ore 11 officiata dal Vescovo di Susa

Sestriere, la Chiesa San Edoardo

SESTRIERE – Al Colle del Sestriere ci si prepara per festeggiare il patrono, venerdì 13 ottobre, Sant’Edoardo. Il Comune, la Pro Loco e la Parrocchia di Sestriere invitano tutta la popolazione. A partecipare alla Santa Messa in programma alle ore 11.00 presso la Chiesa di Sant’Edoardo che sarà celebrata del Vescovo di Susa, Monsignor Alfonso Badini Confalonieri, insieme ai sacerdoti dell’Alta Valsusa. Al termine della cerimonia religiosa la Pro Loco Sestriere offrirà un rinfresco per la festa del patrono Sant’Edoardo a tutti gli intervenuti. Alle ore 18.30 il vespro e l’adorazione. Alle ore 19.30, la cena di “condivisione” nel salone sotto la chiesa parrocchiale in cui tutti sono invitati a portare cibo e bevande da condividere insieme.

IL SANTO

Edoardo II d’Inghilterra, conosciuto come Edoardo il Martire, successe al padre Edgardo d’Inghilterra come re d’Inghilterra nel 975, ma fu ucciso dopo un regno di soli pochi anni. Poiché il suo omicidio fu considerato “religioso”. Edoardo venne canonizzato come Sant’Edoardo il Martire nel 1001. La morte. Il 18 marzo 978 il re era a caccia con i suoi cani e cavalieri vicino a Wareham in Dorset. Durante la battuta decise di andare a trovare suo fratello più giovane Etelredo, che stava crescendo con la madre Elfrida nel castello di Corfe Castle, vicino a Wareham. Separatosi dagli altri andò da solo nel castello. Mentre era ancora in sella, Elfrida gli offrì una tazza di idromele e subito fu attaccato da tergo da una persona incaricata dalla regina. Etelredo aveva solo 10 anni e non venne implicato nell’omicidio.