Crea sito

Rivoli: chiude la Palestra Bonadies, l’amministrazione in cerca di possibili soluzioni Mancano le certificazioni, le associazioni sportive le chiedono da anni

Rivoli palestra

RIVOLI – In una conferenza in Municipio l’assessore Andrea Filattiera, con gli assessori Laura Adduce e Alfonso Lettieri hanno spiegato perchè la Palestra nel Centro Bonadies è chiusa. Con loro un tecnico dell’ufficio comunale che, carte alla mano, ha illustrato lo stato delle cose. Della palestra, come tutti gli edifici di pubblica utilità, sono stati controllati i certificati d’uso e hai requisiti di sicurezza a conformità edilizia. La struttura sportiva non è idonea e quindi è stata chiusa all’uso. Una prima perizia sulla possibile messa a norma darebbe un totale di 300 mila euro, da spendere per i molti interventi necessari. Il semaforo rosso, che non lascia spazio a nessun compromesso, cade in a campionati sportivi iniziati lasciando in imbarazzo quanti usavano la palestra.

Rivoli palestra

LA PALESTRA BONADIES

La Bonadies era frequentata dagli allievi della vicina Scuola Primo Levi, che ora usano un’altra palestra. Nel pomeriggio, poi, sul parquet della palestra si allenavano le squadre della Società don Bosco. Circa 150 ragazzi del basket e della Pallavolo. Poi c’erano i ragazzi del Centro Servizi del CISA e altre società. Una frequenza costante che ora lascia in imbarazzo le società. “Purtroppo la mancata certificazione è arrivata ora, dopo che le stagioni dello sport, come quella scolastica, è già cominciata“. Spiega il dottor Filattera. “Stiamo cercando in tempi brevissimi delle soluzioni per tutte le attività. Ci troviamo in questa situazione eredità di amministrazioni passate che non hanno colto l’importanza della sicurezza nelle strutture pubbliche“. In città, ha spiegato il dirigente comunale, ci sono circa 20 palestre scolastiche ed una non aggregata ad un Istituto Comprensivo. Di queste ancora cinque attendono le certificazioni.

Rivoli palestra

LE SOCIETA’ SPORTIVE

Chi non comprende una decisione così repentina, riguardo la Bonadies, è il mondo sportivo. Dalla Don Bosco si dichiarano certamente in linea con l’amministrazione per il tema sicurezza ma si domandano. “E’ anni che chiediamo a più riprese interventi nella palestra. Non siamo mai stati ascoltati. Adesso abbiamo squadre in campionato e famiglie che si aspettano l’attività per i ragazzi. Se a Rivoli non verranno trovate soluzioni potremo anche andare in altre città vicine”. Insomma, anche se nessuno lo dice, la sorte della Palestra Bonadies sembra segnata. Non avrebbe logica la spesa di 300 mila euro in una zona che fra non molti anni verrà abbattuta per far posto alla Metro. Un primo spazio sportivo, in attesa che la Dirigenza Scolastica dia l’ok, potrebbe essere al palestra al Darwin. Forse piccola, ma meglio di nulla.

Rivoli palestra