Crea sito

A Giaveno una grande fiera cittadina nella Città del Pane La manifestazione della gastronomica dell'arte bianca

Giaveno Citta del Buon Pane(foto Giaveno Città del Buon Pane)

GIAVENO – Si è svolta con molta partecipazione di pubblico la sedicesima edizione “Giaveno Città del Buon Pane”. Un appuntamento patrocinato dalla Città Metropolitana di Torino. E’ stata una manifestazione dedicata al pane, ai grissini e alle fragranze. Tutte le bontà dei forni dei panificatori artigiani della Val Sangone. A Giaveno la produzione di pane, grissini, prodotti da forno, è storia di famiglie e di generazioni che oggi ha avuto la sua vetrina ideale. Uomini che si sono svegliati presto e continuano a farlo ogni giorno per produrre con passione le varie forme di pane. Anche grissini e tanti prodotti da forno, seguendo la tradizione ma anche inventando nuove ricette e nuovi gusti. Come ad esempio il pane e i dolci del Pellegrino.

Giaveno Citta del Buon Pane

(foto Giaveno Città del Buon Pane)

IL PROGRAMMA

Per Giaveno Città del buon pane in piazza Mautino ecco la lavorazione e vendita di pane e grissini. C’erano anche i biscotti del pellegrino a cura dell’Associazione panificatori artigiani di Giaveno. Sempre in piazza la mostra dei grani storici a cura del Mulino dello Bernardino e del Giardino Botonico Rea. Perchè il pane parte dal grano e più è buono e naturale e migliore è il prodotto finale. In piazza Molines c’è stata la dimostrazione della trebbiatura di un tempo. Sempre in piazza ecco l’esposizione dei trattori d’epoca. Poi il mercato del territorio nel Centro Storico. C’è stata anche l’accoglienza dei francesi di Saint Jean de Mourienne, comune gemellato con Giaveno con la partecipozione dello Banda Musicale Comunale Giaveno. Da segnalare la presenza del neo-presidente dell’Unione Montana Valsagone Alessandro Merletti.