Crea sito

Giaveno: alla Scuola dell’Infanzia Mariele Ventre la festa degli alberi Per promuovere il rispetto dell'ambiente in tutti i suoi aspetti

festa alberi

GIAVENO – Si è svolta alla Scuola dell’Infanzia Mariele Ventre di Giaveno la giornata dedicata alla Festa Nazionale degli alberi. Nell’istituto nell’ambito dell’educazione alla cittadinanza c’è l’obiettivo di promuovere il rispetto dell’ambiente in tutti i suoi aspetti. Sono diversi anni che le docenti e i bambini della Scuola dell’Infanzia Mariele Ventre di Giaveno festeggiano questa importante ricorrenza. Scrivo dalla scuola giavenese. “Cari amici alberi è arrivata la vostra festa! Il 21 novembre si celebra la giornata nazionale degli alberi. Un occasione per ricordarci della vostra straordinaria importanza nella nostra vita e per la qualità dell’ambiente. Noi vi festeggiamo per imparare a conoscervi. Quindi a rispettarvi e a prenderci cura di voi”. Per l’occasione i bimbi hanno vestito a festa gli alberi del parco dell’Istituto“.

festa alberi

LA GIORNATA DEGLI ALBERI

È stata istituita nel 1923 e poi confermata dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare nel gennaio del 2013. Il suo scopo è promuovere la tutela dell’ambiente, la riduzione dell’inquinamento e la valorizzazione degli alberi. Si affianca ad iniziative analoghe di alcune associazioni, come la festa dell’albero organizzata da Legambiente. Nel 2015 il tema è stato l’alimentazione sostenibile, mentre nel 2016 il tema è stato l’erosione del suolo.

Dal 2015 è nata l’iniziativa di forestazione urbana partecipata “Alberi per il Futuro”. Realizzata in collaborazione con comuni di ogni colore politico in occasione della “Giornata Nazionale dell’Albero”. Prevede la messa a dimora di alberi in ogni città e relativa manutenzione per creare nuove fasce boscate, boschi urbani o potenziare parchi esistenti. Le piantumazioni partecipate con cittadini e associazioni, sono aperte a tutti. Dal 2015 ad oggi sono stati messi 40 mila alberi e arbusti autoctoni di ogni Regione in oltre 200 città italiane.