Crea sito

A Giaglione il falò del carnevale intorno alla “Fanzela” Sabato 29 febbraio alle 20,30 al Forte Combe

Giaglione falòGiaglione falò

GIAGLIONE – Sabato 29 febbraio appuntamento unico e irripetibile intorno al falò alla “Fanzela” di Giaglione. E’ un evento tipico delle tradizioni carnevalesche della Valsusa. La visita guidata è per conoscere le usanze e le tradizioni di un luogo e di una comunità rimasti immutati negli anni. Si riuniscono intorno a un Falò per celebrare la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. La Fanzela, a Giaglione, il falò brucia ogni anno. Un tempo ogni borgata aveva il suo falò e l’ultima settimana di febbraio il paese viveva con gioiosa frenesia i preparativi di questo particolare cerimoniale. Sarà anche l’occasione per scoprire i vitigni autoctoni della Valsusa: l’Avanà e il Becuèt, che a Giaglione vengono coltivati con sapienza e passione.

LA FANZÉLA CARNEVALE TRADIZIONALE DI GIAGLIONE

Lo spettacolo avrà come protagonisti due famiglie. Due “sposi promessi”, due borgate, le vigne dell’Avanà e del Becuet. Il forte di Combe e la fanzela, il fuoco che brucia “il vecchio” per far nascere qualcosa di nuovo e di più bello. È lì che il giovane vuole dichiararsi e portare in sposa la fanciulla? Soprattutto il matrimonio potrà essere celebrato? Un fuoco e una storia che viene da lontano sembrano mettersi di traverso al loro futuro. Il viaggio di scoperta che faranno i due giovani, insieme al pubblico, sarà scoperta di se stessi, delle proprie radici, della propria storia e del proprio futuro. Il ritrovo per la “Fanzèla” e l’evento teatrale è previsto alle 20,30 al Forte Combe in frazione San Giuseppe. I giaglionesi accoglieranno il pubblico con cioccolata calda e vin brulé.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!