Crea sito

Condove: l’inaugurazione del restauro della lapide ai caduti di Mocchie Domenica 24 novembre per la festa di San Saturnino

mocchie

CONDOVE – Si svolgerà domenica 24 novembre, per la festa di San Saturnino, a Mocchie il solenne restauro della lapide “A perenne ricordo dei suoi eroi caduti per la Patria” in Borgata Villa. Nell’anno del centenario fondativo dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, la sezione Condove-Borgone può restituire alla popolazione la lapide restaurata.

Spiega i presidente Emiliano Leccese. “Il progetto “Viviamo due volte, la seconda nella memoria”, presentato alla popolazione nel 2015 e portato avanti con determinazione dalla sezione dell’ANCR che mi onoro di presiedere, dopo il restauro del monumento “Ai Valorosi Caduti” di Borla di Frassinere lo scorso anno, vede così completarsi un altro prestigioso tassello. La lapide in questione vede iscritti sulla sua stele 64 Caduti dell’allora comune di Mocchie (61 della I Guerra Mondiale, 1 della Guerra di Libia, 2 della Guerra in Africa Orientale Italia, recentemente ricordati in una nostra mostra. Un grande contributo di sacrificio che, nonostante le mutate condizioni del luogo, non poteva essere dimenticato“.

UNA DEDICA AL MAGGIORE RIZZO

L’inaugurazione del restauro della lapide a Mocchie di Condove sarà dedicata alla memoria del maggiore siciliano Gaetano Rizzo (1879-1946). A significare simbolicamente l’unione degli italiani nelle trincee della I Guerra Mondiale. Madrina d’eccezione sarà la figlia del Maggiore. La novantaseienne Carmela che giungerà apposta dalla Sicilia per l’occasione. L’inaugurazione avverrà dopo la Santa Messa celebrata nella giornata del ricordo del Santo patrono San Saturnino. Officiata nella chiesa parrocchiale adiacente, con inizio alle 15,30. Il Comune di Condove concorre al restauro della facciata dell’edificio oggi sede del museo etnografico “La Ghindana“. Fino al 1936 municipio. Il gruppo degli Alpini di Condove preparerà la polentata per pranzo.