A Bussoleno arrivano 2,5 milioni di euro di compensazioni della TAV? Appuntamento pubblico Venerdì 21 febbraio alle 21 in Sala del Consiglio

bussoleno

BUSSOLENO – L’appuntamento organizzato dall’amministrazione di Bussoleno è per venerdì 21 febbraio si parlerà delle compensazioni TAV. L’invito arriva dal Comune dopo che la Regione Piemonte, tramite il Settore Infrastrutture Strategiche, ha invitato l’amministrazione a conoscere quali opere sono previste per il territorio. Si parla delle misure compensative all’opera ferroviaria dell’alta velocità Torino-Lione. Dopo una prima trance utilizzata a Susa e Chiomonte adesso sono previsti altri investimenti.  Spiega il sindaco Bruna Consolini. “Abbiamo ricevuto questo invito ed è giusto che la cittadinanza si esprima in merito. Dopo i lavori a Susa e Chiomonte bisogna adesso di cosa si tratta e come si svilupperà la discussione”. Il tema non è semplice ed il fatto che il Comune sia pronto a sedersi al tavolo, almeno per ascoltare, è un fatto nuovo che ha molta rilevanza.

GLI INTERVENTI

Si parla di trentacinque milioni di euro già destinati agli undici comuni su cui la TAV avrà un impatto diretto. Cioè Chiomonte, Susa e Salbertrand. Poi Bussoleno, Venaus e Giaglione, infine Mattie, Mompantero, Exilles, Gravere e Meana. Denaro per alcuni degli interventi pensati tra le compensazioni sono urgenti. Se si parla di Bussoleno, ad esempio, si attendono dalla TAV circa due milioni e mezzo che serviranno a risolvere le problematiche legate al territorio. La messa in sicurezza da frane, inondazioni e incendi e tutto il versante montano. Anche a Salbertrand alcune zone abitate sono a rischio frane o smottamenti e sono attesi almeno tre milioni di euro per metterle in sicurezza.

TAV

Cantiere TAV

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!