Crea sito

A Bardonecchia l’inaugurazione dell’acquedotto della Valsusa Sabato 29 giugno con una manifestazione aperta al pubblico

BARDONECCHIA – Sabato 29 giugno, con inizio alle ore 10.00 in via Stazione, 1, per proseguire sino a tardo pomeriggio, viene inaugurato l’Acquedotto per la Valsusa, opera idrica realizzata dodici anni dopo l’accordo di programma stipulato tra la Regione Piemonte, la SMAT e 27 comuni valsusini, che consente di utilizzare in modo ottimale l’acqua attualmente scaricata nella Dora Riparia, garantendo in tal modo una disponibilità idrica di elevata qualità ed una ridistribuzione di tale vitale risorsa nei vari comuni, ed in particolare quelli della Bassa Valle, che in alcuni periodi dell’anno devono fare i conti con la carenza idrica.

72 CHILOMETRI Di CONDOTTE

L’opera, il cui costo di realizzazione è stato di circa 130milioni di euro e consente una disponibilità idrica complessiva di 800 litri al secondo, è stata completata in quasi undici anni dalla SMAT, (Società Metropolitana Acque Torino), società per azioni, di servizi idrici integrati, quali acquedotti, fognature e depuratori, le cui quote azionarie sono detenute, per lo più dal Comune di Torino e dagli altri 279 comuni della Città Metropolitana di Torino che serve. L’acqua viene presa dalla diga ENEL di Rochemolles, anche grazie alla realizzazione di 72 km di condotte sotterranee, raggiunge gli acquedotti dei vari comuni dell’Alta Media e Bassa Valle di Susa, in alcuni punti, al fine di garantire acqua pulita, viene depurata e potabilizzata, e arriva nel serbatoio di 30.000 metri cubi Caselette.