4500 assunzioni nella Pubblica Amministrazione, Uncem: sbloccare subito 10mila assunzioni negli enti territoriali Bussone: "Questa la vera necessità per sviluppo e ripartenza"

ROMA – 4500 assunzioni nella Pubblica Amministrazione centrale, Uncem: sbloccare subito 10mila assunzioni negli enti territoriali. Bussone: “Questa la vera necessità per sviluppo e ripartenza“. “Leggo di 13mila posti necessari nella Pubblica Amministrazione centrale, tra Ministeri e Agenzie. E apprendo di un concorso per 4.500 nuove assunzioni negli stessi Ministeri, da bandire a breve. Sollecito il Ministro Brunetta a non dimenticarsi che i Comuni sono l’asse portante della ripresa e dello sviluppo. E senza nuove teste, non si va lontano”. Scrive Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem.

NUOVE LEVE E NUOVE IDEE

Prosegue Bussone di Uncem in merito alle nuove assunzioni. “Ho scritto al Ministro affinché si possano agevolare 10mila assunzioni negli Enti territoriali, in particolare nei piccoli Comuni. Abbiamo la necessità di rigenerare la Pubblica amministrazione con giovani che oggi, usciti da liceo o Università pensano a tutt’altro che avere una carriera in un Comune o in un’Unione montana. Non certo si deve tornare al mito del posto fisso. Ma di certo gli Enti territoriali hanno bisogno di nuove leve e nuove idee, capaci di attrarre risorse europee, stare nella transizione ecologica e digitale. Al Ministro Brunetta dico di eliminare vincoli e lacci per le assunzioni nei Comuni e nelle forme aggregative dei Comuni. 10mila donne e uomini subito per rigenerare gli Enti locali, in un Paese che crede nelle Autonomie forza della Repubblica come sancito dalla Costituzione“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale Yuotube L’Agenda.